Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Coppa Italia
Top & Flop di Foggia-PicernoTUTTOmercatoWEB.com
I colori rossoneri del Foggia
mercoledì 5 ottobre 2022, 01:23Coppa Italia
di Riccardo Quarti
per Tuttoc.com

Top & Flop di Foggia-Picerno

Al termine di una gara infinita, decisasi ai calci di rigore (0-0 al 120'), il Foggia batte il Picerno ed avanza al secondo turno di Coppa Italia di serie C, dove sfiderà la Juve Stabia, la quale questo pomeriggio ha battuto  l'Audace Cerignola per 1-0. Una partita giocata complessivamente su ritmi piuttosto bassi quella dello "Zaccheria", che ha visto le due squadre praticamente equilibrarsi come può far intuire il risultato finale. Nel primo tempo, quasi assenti le occasioni da gol; sino al 29', quando Vuthaj approfitta di un retropassaggio errato di D'Angelo verso la propria area, ma l'attaccante rossonero non sfrutta la chance. Al 38' Costa punta la porta direttamente da calcio d'angolo ma Albertazzi intercetta scaraventando il pallone in aria: i giocatori del Foggia sentenziano che la palla sia entrata nella linea di porta, ma per l'arbitro non é così. Il secondo tempo parte letteralmente a bomba, con occasioni a ripetizione. Difatti, al 1' sempre Vuthaj si trova solo dinanzi ad Albertazzi: tocco morbido sul pallone che però colpisce il palo. Passano due minuti e l'estremo difensore del Picerno respinge il sinistro di Costa dal limite dell'area. Gli ospiti non ci stanno e reagiscono ai tentativi avversari con Liorni: Il suo sinistro scaricato da fuori area impegna per la prima volta Raccichini, che salva con i pugni. Poi, dopo questo inizio scoppiettante il ritmo si spegne all'improvviso e tra diversi cambi e parecchi falli, di occasioni sino al 90esimo non ce ne saranno più, se non timidi accenni ad azioni interessanti non portate a termine. Nei tempi supplementari il temporeggiare diventa una costante: trenta minuti caratterizzati da passaggi lenti o da lanci lunghi decisamente velleitari.  L'unica opportunità vera da citare é la rete sfiorata da Golfo al 105': l'attaccante ospite si libera degli avversari in area di rigore, ma il suo destro viene bloccato da Raccichini ancor prima che l'esecuzione del tiro volga a termine. Al 120' fischio finale e calci di rigore. Ai penalty le due formazioni si rivelano precise, poi al quinto e decisivo tentativo, Peralta va a segno, Garcia no (Raccichini intuisce e para), consegnando la vittoria nelle mani del Foggia. Per i Pugliesi, che troveranno la Juve Stabia al secondo turno, piccolo sospiro di sollievo; per il Picerno invece, non resta che concentrare tutte le proprie forze sul campionato. 

TOP

Raccichini (Foggia): Il giovane portiere del Foggia, oggi ha risposto presente alla fiducia datagli da Antonio Gentile. Sua infatti la parata che ha deciso il match, respingendo il rigore di Garcìa. La sua squadra sta passando un momento difficile in campionato e a livello di gioco, ma la prestazione solida di questa sera rende onore al portiere che da domani dovrà meritare e conquistare la fiducia del neo tecnico Gallo. DECISIVO

Albertazzi (Picerno): L'estremo difensore dei Lucani, oggi ha reso più sicura la propria difesa, trasmettendo fiducia in loro e rendendoli consapevoli di avere un portiere davvero presente. Degni di nota sono le sicure respinte compiute sui tentativi di Vuthaj e sul sinistro di Costa. Per il resto ottimi anche i tempi di movimento lungo tutti i 120'. Ha dimostrato di aver meritato a pieno la chance  datagli da Longo quest'oggi. SUL PEZZO

FLOP

Foggia, ora si deve cambiare. Sono tutti curiosi di capire cosa porterà al Foggia l'arrivo del nuovo tecnico Gallo. Già, perché se oggi si attendeva una bella prestazione da parte dei pugliesi, questa non é arrivata. É vero, il successo é stato messo in cascina,  ma i rossoneri hanno confermato di non avere continuità nelle azioni, ma soprattutto non riescono a dare ritmo al proprio gioco. Il neo tecnico avrà il suo bel da fare perché vedere un Foggia così é davvero triste: troppo brutto per essere vero. DEPRIMENTE

L'occasione sprecata dal Picerno. Vero che ora i lucani potranno concentrarsi esclusivamente sul campionato, ma la compagine di Emilio Longo é fuori al primo turno per il secondo anno consecutivo. Il Picerno ha comunque giocato una discreta partita, giocandosela sino alla fine, anche se in questa competizione contava solo la vittoria. Ora testa a risalire la classifica. OCCASIONE PERSA