HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Lotta per l'Europa: Inter e Milan andranno in Champions?
  Sì, arriveranno entrambe in Champions League
  Solo l'Inter riuscirà nell'obiettivo
  Niente Inter: sarà solo il Milan a raggiungerla
  Nessuna delle due riuscirà ad andarci

La Giovane Italia
Sudamerica

Racing campione d'Argentina. Trascinato da "nonni" e meteore di A

01.04.2019 12:49 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 5309 volte
© foto di TUTTOmercatoWEB.com

Racing Avellaneda campione d'Argentina con un turno d'anticipo. Basta un pari sul campo del Tigre (1-1) grazie al contemporaneo stop del Defensa y Justicia, bloccato in casa all'Union de Santa Fe. Si tratta del 18° successo nel campionato argentino per La Academia. Festeggia anche Diego Milito. El Principe, ex centravanti dei biancocelesti, oggi dirigente del club, ha dichiarato a Fox Sports Argentina: "Siamo felici. Vincere non è facile ed è il motivo per cui gli diamo questo valore. Voglio cogliere l'occasione per congratularmi con la squadra e lo staff tecnico, siamo meritatamente campioni. L'ho vissuto come un fan, è una grande soddisfazione. Da calciatore è diverso, sei in campo, puoi scaricare la tensione, fai parte del gruppo".

Si tratta del primo titolo da allenatore per Eduardo Coudet, 45 anni, alla guida della prima squadra dal 2017 dopo l'esperienza in Messico al Club Tijuana.

Racing che ha diverse vecchie conoscenze del calcio italiano in campo: il difensore ex Genoa Lucas Orban, il terzino Ivan Pillud (una breve parentesi al Verona), l'ex Bologna Jonathan Cristaldo, infine il pupillo di Roberto Baggio, Ricardo Centurion. Quest'ultimo però finito fuori rosa da oltre un mese per aver colpito l'allenatore con un pugno. Altri nomi noti al pubblico sono Lisandro Lopez, una buona carriera in Europa con le maglie di Porto e Lione. E sempre prolifico, nonostante le 36 primavere: è lui il capocannoniere della Superliga argentina con 17 reti. Altro "nonno" terribile l'ex Ajax Dario Cvitanich, 34 anni, che ha contribuito al titolo con 8 reti. Un nome per il futuro? Martias Zaracho, volante 21enne che lo scorso 26 marzo ha esordito con la maglia della Nazionale argentina.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

Benzema rinato, al Real segna solo lui. Ed è testa a testa con Pavoletti "Benzema, testa d'oro" titola Marca oggi in edicola. Il francese ha staccato Leonardo Pavoletti nella specialità dei gol di testa ed è il migliore fra i Top 5 campionati d'Europa con 11 gol (contro i 9 del cagliaritano). Il quotidiano spagnolo tiene in considerazione tutte le competizioni,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510