Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / turris / News
Giudice Sportivo: De Felice salta il Potenza. Scatta la diffida per Ricci...
venerdì 16 febbraio 2024, 12:56News
di Vincenzo Piergallino
per Tuttoturris.com

Giudice Sportivo: De Felice salta il Potenza. Scatta la diffida per Ricci...

Il Giudice Sportivo Dott. Stefano Palazzi, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Silvano Torrini, nella seduta del 14 Febbraio 2024 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano:

GARE DEL 14 e 15 FEBBRAIO 2024
PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

Il Giudice Sportivo,
premesso che in occasione delle gare disputate nel corso della settima giornata di ritorno del Campionato i sostenitori della Società ACR MESSINA, AUDACE CERIGNOLA, AVELLINO, BRINDISI, CATANIA, FOGGIA, LATINA, SORRENTO e TARANTO hanno, in violazione della normativa di cui agli artt. 25 e 26 C.G.S.:
– introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato nel proprio Settore, materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e bengala), rispetto al cui uso non sono state segnalate conseguenze
dannose;
-considerato che nei confronti delle Società sopra indicate ricorrono congiuntamente le circostanze di cui all’art. 29, comma 1, lett. a), b) e d) C.G.S.,
DELIBERA
salvi i provvedimenti di seguito specificati, di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle Società di cui alla premessa, in ordine al comportamento dei loro sostenitori come sopra
descritto.

SOCIETA’
AMMENDA € 1.500,00
JUVE STABIA

A) per avere causato il ritardo dell’inizio della gara di cinque minuti di cui tre minuti a causa dell’uscita ritardata dagli spogliatoi dei suoi tesserati, e due minuti per la condotta sub B);
B) per aver i suoi sostenitori acceso, prima dell’inizio della gara, circa trenta fumogeni all’interno del Settore Curva S. Marco determinando, con tale condotta, un ritardo di circa due minuti nell’avvio della gara, in attesa che tornasse una corretta visibilità.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 4, 6 e 13, comma 2, C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta e i precedenti specifici a carico della società sanzionata e considerati i modelli organizzativi attuati ex art. 29 C.G.S. (r. Arbitrale. r. proc. fed., r. c.c.).

AMMENDA € 1.000,00
TARANTO

A) per avere, i suoi sostenitori (circa il 70%) posizionati nel Settore Curva Nord 2° anello, intonato:
1. al 20° minuto del primo tempo, un coro oltraggioso nei confronti delle Forze dell’Ordine ripetuto per tre volte;
2. al 37° minuto del secondo tempo, un coro oltraggioso nei confronti delle Forze dell’Ordine ripetuto per tre volte;
B) per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver lanciato, al 29° minuto del primo tempo, nel recinto di gioco, senza conseguenze, un oggetto pirotecnico, che ha determinato una serie di piccole esplosioni in sequenza, conclusa con l’esplosione di un petardo di media intensità.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, 25, comma 3, e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti, rilevato che non si sono verificate conseguenze dannose e considerati i modelli organizzativi attuati ex art. 29 C.G.S. (r. proc. fed., r. c.c.).

AMMENDA € 700,00
CATANIA per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver lanciato, al 37° minuto del secondo tempo, un fumogeno e un petardo nel recinto
di gioco, senza conseguenze.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, 25, comma 3, e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti, rilevato che non si sono verificate conseguenze dannose e che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta e considerati i modelli organizzativi attuati ex art. 29 C.G.S. (r. proc. fed., r. c.c.).

AMMENDA € 500,00
BRINDISI per avere i suoi tesserati causato il ritardo dell’inizio della gara di tre minuti, a causa dell’uscita ritardata dagli spogliatoi dei suoi tesserati.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 4 e 6 C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta (r. Arbitrale, r. c.c.).

MONTEROSI TUSCIA per avere i suoi tesserati causato il ritardo dell’inizio della gara di due minuti, non presentandosi puntualmente nel tunnel per l’ingresso in campo.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 4, 6 C.G.S. valutate le modalità complessive della condotta e i precedenti specifici a carico della società sanzionata (supplemento r. Arbitrale., r. c.c.).

DIRIGENTI ESPULSI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C., A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 22 FEBBRAIO 2024 ED € 500,00 DI AMMENDA
DEGLI ESPOSTI ALESSANDRO (CASERTANA)
per avere, al 37° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’Arbitro, in quanto, a gioco fermo, entrava sul terreno di gioco protestando platealmente nei confronti di una sua decisione.
Misura della sanzione in applicazione degli artt.13 comma 2, e 36, comma 2, lett. a), C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta (r. IV Ufficiale, panchina aggiuntiva).

ALLENATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
FONTANA GAETANO (LATINA)
per avere, al termine della gara, tenuto una condotta non corretta in quanto si avvicinava in modo provocatorio ad un calciatore avversario, così provocando un clima di tensione.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 4, 13, comma 2, valutate le modalità complessive della condotta.

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

MARCONI MICHELE (AVELLINO)
per avere, al 33° minuto del primo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti della Quaterna Arbitrale, in quanto si alzava dalla panchina pronunciando frasi irrispettose al loro indirizzo per dissentire nei confronti di una decisione arbitrale.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta (calciatore di riserva, r. IV Ufficiale).

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
SILVESTRO ALESSANDRO (FOGGIA)

CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (X INFR)

ROCCHI GABRIELE (LATINA)

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (V INFR)
RAGUSA ANTONINO (ACR MESSINA)
D’ANDREA FILIPPO (AUDACE CERIGNOLA)
BAGATTI NICCOLO (BRINDISI)
ZANELLATO NICCOLO’ (CROTONE)
LUCIANI ALESSIO (TARANTO)
DE FELICE FRANCESCO (TURRIS)
MONTEAGUDO JUAN CRUZ (VIRTUS FRANCAVILLA)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IX INFR)
BERRA FILIPPO (BENEVENTO)
SBRAGA ANDREA (POTENZA)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IV INFR)
RICCIARDI MANUEL (AVELLINO)
MAROTTA ALESSANDRO (BENEVENTO)
PALEARI ALBERTO ANDREA (BENEVENTO)
MENNA DAMIANO (GIUGLIANO)
SOSA FRANCO TOMAS (MONOPOLI)
MBENDE EMMANUEL (MONTEROSI TUSCIA)
RICCI LUCA (TURRIS)