Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / venezia / Primo Piano
Coach Spahija: "Contro Reggio Emilia dobbiamo essere più concreti in fase offensiva"
venerdì 24 marzo 2023, 16:20Primo Piano
di Alberto Bison
per Tuttoveneziasport.it

Coach Spahija: "Contro Reggio Emilia dobbiamo essere più concreti in fase offensiva"

Come di consueto nel venerdì che anticipa la gara di campionato. Coach Neven SPahija, in conferenza stampa ha presentato il match di domenica contro la Reggio Emilia

"Dobbiamo capire come essere migliori, come squadra. Ho grande rispetto di tutti i team e degli allenatori che andremo ad affrontare, specialmente di Dragan Šakota, un grandissimo coach, ma siamo noi a dover essere migliori."

Nell'ultima settimana si è vista una squadra diversa e in netto miglioramento, con Reggio Emilia quali possono essere le chiavi di lettura per portare a casa la partita?

"Reggio Emilia è cambiata totalmente rispetto alla gara d'andata, con Šakota giocano una pallacanestro diversa. Rispetto alla nostra ultima partita, invece, mi aspetto di segnare con percentuali migliori, dal campo e in lunetta. Puoi giocare una bella partita difensiva, ma se non segni non vinci. Ricordo ad esempio sul 63-66 noi abbiamo sbagliato una tripla aperta, loro l'hanno segnata, poi noi abbiamo sbagliato un lay-up mentre loro hanno segnato un'altra tripla. La pallacanestro è semplice: non dobbiamo cercare scuse, sbagliando così tanto è impossibile vincere partite di alto livello. Oggi si gioca un basket diverso da quello di 10 anni fa, sono aumentati i ritmi e si costruiscono molti più tiri rispetto al passato. Oggi per competere ad alto livello non basta più soltanto difendere ad alto livello, ma bisogna anche segnare tanto."

Quali sono i punti di forza di Reggio Emilia?

"Reggio è cambiata molto rispetto alla gara d'andata e la partita di domenica scorsa a Trieste testimonia come giochino una pallacanestro molto diversa, mostrando anche grande attitudine."

E' soddisfatto delle risposte che la squadra da sul campo, da un punto di vista della voglia e dell'impegno. Ultimamente state riuscendo anche ad essere molto più dentro la partita per tutti i 40 minuti?

"L'impegno dei giocatori negli allenamenti è molto buono e costante, lavoriamo duramente e io sono molto duro con loro, ma dobbiamo mettere in campo più qualità. Abbiamo registrato 19 palle perse a Bursa, 18 a Verona e solo 7 contro la Joventut, forzandone 16. Questo dice qualcosa sulla volontà di provare a vincere, ma le partite si vincono e si perdono su tanti dettagli, e fare canestro è molto importante".