Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / ascoli / Serie B
Spezia, D'Angelo in vista dell'Ascoli: "Ci manca lo step fondamentare. Iniziare a fare punti"TUTTO mercato WEB
© foto di Image Sport
giovedì 7 dicembre 2023, 17:19Serie B
di Tommaso Maschio

Spezia, D'Angelo in vista dell'Ascoli: "Ci manca lo step fondamentare. Iniziare a fare punti"

“Le prestazioni sono state buone, ma se non abbiamo raccolto punti significa che dobbiamo fare meglio, senza parlare di sfortuna; dobbiamo continuare a lavorare e fare di più per ottenere le vittorie di cui abbiamo bisogno”. Il tecnico dello Spezia Luca D’Angelo parla così in conferenza stampa a due giorni della sfida contro l’Ascoli: “Normale che qualche scoria di una sconfitta al 94’ nei primi allenamenti rimanga, ma ho visto una squadra che si è allenata molto bene, determinata a fare punti ad Ascoli, in un campo molto difficile. Cerco di motivare ogni giorno i ragazzi e la squadra sta dando ottime risposte, come credo si sia visto sul campo, specialmente contro il Parma; chiaro che ora manca quello step fondamentale che è la raccolta di punti, ma so che la strada intrapresa è quella giusta. - continua D’Angelo come si legge sul sito del club - L'Ascoli è una squadra che conosce bene questa categoria, formata da calciatori che hanno giocato in Serie B per diverse stagioni, perciò servirà una partita di grandissima attenzione se vorremo portarla dalla nostra parte; la classifica è negativa, non possiamo pensare di essere presuntuosi, ma dobbiamo scendere in campo con la determinazione di mangiarsi il pallone in ogni secondo, in ogni zona del campo, lavorando tanto senza pensare al passato, ma vivendo solo ed esclusivamente la realtà del presente, giocando con grinta e umiltà e mettendo in campo un'idea mentale differente, perché sappiamo che dobbiamo fare più punti possibili, sempre, a prescindere dalla partita". 

Spazio poi alla squadra e alcuni singoli: “Zoet sta bene sia fisicamente che mentalmente, Dragowski invece ha ancora mal di schiena, quindi in questo momento il portiere è Jeroen, il quale sta dimostrando di meritare l’opportunità anche durante la settimana. Concludiamo poco dalla distanza, questo è un difetto che abbiamo visto in diversi nostri calciatori e stiamo cercando di modificare questo atteggiamento con il lavoro settimanale.
Kouda è ancora un diamante grezzo, che si applica molto e dà grande disponibilità, e può darci grandi soddisfazioni a prescindere dal ruolo in cui viene impiegato. Zurkowski ha grandi qualità, lavora molto duramente durante la settimana e noi confidiamo di recuperarlo al massimo perché per noi è un giocatore importantissimo”.


Infine un pensiero sulla scelta di sedere sulla panchina ligure: “Ho avuto diverse opportunità prima di arrivare alla Spezia e sono felice della scelta fatta; i rapporti sono ottimi con tutti, anche con i dirigenti che magari al momento sono al centro di critiche, ma fa parte di questo lavoro, e sta a noi cercare di dimostrare sul campo che le scelte fatte sono state giuste. Il nostro pubblico ha capito che la squadra ha fatto il possibile per portare a casa il risultato contro il Parma e dobbiamo pensare a proseguire su questa strada”.