Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / Esclusive
De Trizio a TuttoBari: "Al Bari e Cheddira manca Folorunsho. Attaccanti? Per me devono esserci due titolari"
mercoledì 22 marzo 2023, 19:00Esclusive
di Alessio Bonavoglia
per Tuttobari.com

De Trizio a TuttoBari: "Al Bari e Cheddira manca Folorunsho. Attaccanti? Per me devono esserci due titolari"

L'ex biancorosso Giorgio De Trizio, uno dei calciatori con più presenza della storia del Bari, è intervenuto ai nostri microfoni. Tanti i temi trattati, dall'importanza di Folorunsho alla gestione del parco attaccanti da parte di Mignani.

Dopo la sosta tornerà Folorunsho. Come cambia il Bari con il centrocampista di proprietà del Napoli?

"Lui gestisce la fase di non possesso e poi, appena prende palla, con due passaggi, ribalta l’azione. È molto bravo in contropiede. Anche lo stesso Cheddira sembra giocare meglio con la presenza di Folorunsho. L'ex Reggina riesce a saltare l’uomo e ad essere un attaccante aggiunto con la sua velocità. Alla squadra manca quello strappo che riusciva a dare alla squadra".

Ultimamente vede un Bari diverso nelle ultime gare?

"Secondo me sono gli uomini che fanno la differenza, ci sono giocatori che ti risolvono la partita. Molti hanno parlato di atteggiamento sbagliato contro la Ternana, ma non sono d’accordo, per me l’atteggiamento è sempre lo stesso. Probabilmente chi ha sostituito alcuni giocatori non ha saputo dare lo stesso apporto, anche per una differenza di caratteristiche".

Scheidler ed Esposito: come si spiega questa flessione?

"La B è tosta, non è facile nemmeno per loro lavorare contro le difese che ormai contro il Bari si attanagliano tutti dietro. Mignani sta facendo le cose giuste, anche se io ho un pensiero diverso sulla gestione. Al momento sta mancando un po’ di brillantezza".

Qual è il suo pensiero sulla gestione della rosa?

"L’ideale sarebbe avere 13 titolari. Quando giocavo io, gli allenatori si affidavano a 13, 14 elementi. Ora è cambiato tutto. Per come ho vissuto io il calcio è sbagliato: devono giocare due attaccanti che devono sapere titolari e vivere la partita di campionato emotivamente e due che devono riconoscere il ruolo da riserve. Però vedo per esempio il Frosinone che utilizza tutta la rosa, con una rosa lunga e tutti devono giocare. Quasi tutte le squadre fanno in questo modo ormai".