Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / cagliari / I fatti del giorno
52 giovani per l'Italia di Mancini: la guida ai talenti convocati dal ct per lo stage di CovercianoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 26 maggio 2022, 00:34I fatti del giorno
di Ivan Cardia
fonte A cura di Ivan Cardia e Luca Bargellini

52 giovani per l'Italia di Mancini: la guida ai talenti convocati dal ct per lo stage di Coverciano

Tre giorni per conoscere il futuro del calcio italiano. Il ct Roberto Mancini in questa settimana sta infatti lavorando con 52 ragazzi, convocati a Coverciano da club di A, B, C ed esteri, per scovare talenti o quantomeno farli abituare all'aria che si respira in Nazionale maggiore. Qualche nome noto al grande pubblico, molti ragazzi dai settori giovanili o che comunque hanno trovato poco spazio in questa stagione, ma restano molto interessanti per l'avvenire. Su TMW ve li abbiamo presentati, di seguito gli approfondimenti.

Stage Italia - Da Carnesecchi a Vicario: chi sono i giovani portieri chiamati da Mancini

Stage Italia - Da Quagliata a Zanoli: chi sono i giovani terzini convocati da Roberto Mancini

Stage Italia - Da Casale a Gatti: chi sono i giovani difensori centrali chiamati da Mancini

Stage Italia - Da Fagioli a Bamba: chi sono i giovani centrocampisti convocati da Roberto Mancini

Stage Italia - Da Maldini a Pafundi: i trequartisti e gli esterni d'attacco chiamati da Mancini

Stage Italia - Da Piccoli a Gnonto: ecco le speranza del fronte offensivo di Roberto Mancini