Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / cagliari / Calcio femminile
Mondiali femminili, mai tanta Europa nelle prime 8: solo gli USA resistonoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Imago/Image Sport
mercoledì 26 giugno 2019 14:18Calcio femminile
di Tommaso Maschio

Mondiali femminili, mai tanta Europa nelle prime 8: solo gli USA resistono

In Francia, durante questi Mondiali, sta succedendo un fatto epocale come il netto sorpasso dell’Europa sul resto del Mondo. Finora infatti c’era stato sempre un certo equilibrio dai quarti di finale in poi (anche se va ricordato che gli ottavi sono stati inseriti solo recentemente, nell’edizione 2015) con il Resto del Mondo che in due occasioni (2007 e 2015) aveva sopravanzato il Vecchio Continente che dal lontano 1995 non riusciva a portare più di quattro squadre fra le prime otto.

La situazione ora è completamente ribaltata con gli Stati Uniti, campioni in carica, che si trovano a sfidare l’Europa: sono infatti ben 7 le formazioni del nostro continente che hanno staccato il pass per i quarti battendo agli ottavi proprio squadre provenienti dal resto del globo: Norvegia (vittoria sull’Australia), Inghilterra (vittoria sul Camerun), Francia (vittoria sul Brasile), Italia (vittoria sulla Cina), Olanda (vittoria sul Giappone), Germania (vittoria sulla Nigeria) e Svezia (vittoria sul Canada).

Se la Francia dovesse poi eliminare gli USA, in quella che è una finale anticipata, si potrebbero avere delle semifinali molto simili a un Europeo. Un bel segnale di vita per il Vecchio Continente e per il movimento femminile europeo che negli ultimi anni ha mosso passi da gigante per colmare il gap con le altre realtà globali.

Questo il quadro nelle precedenti sette edizioni dei Mondiali femminili:
Canada 2015: 5 extraeuropee (USA, Cina, Australia, Giappone e Canada), 3 europee (Francia, Germania e Inghilterra)
Germania 2011: 4 extraeuropee (Giappone, Australia, Brasile, USA) e 4 europee (Germania, Svezia, Inghilterra, Francia)
Cina 2007: 5 extraeuropee (Corea del Nord, Cina, USA, Brasile, Australia) 3 europee (Germania, Norvegia, Inghilterra)
USA 2003: 4 extraeuropee (USA, Brasile, Cina, Canada) 4 Europee (Norvegia, Germania, Svezia, Russia)
USA 1999: 4 extraeuropee (Cina, USA, Brasile, Nigeria), 4 europee (Russia, Norvegia, Svezia, Germania)
Svezia 1995: 3 extraeuropee (Cina, USA, Giappone) 5 europee (Germania, Inghilterra, Svezia, Norvegia, Danimarca)
Cina 1991: 3 extraeuropee (Cina, USA, Taipei) 5 europee (Svezia, Norvegia, Italia, Danimarca, Germania)
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000