Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Notizie di FV
IL GIOVANE VETERANO KAYODE SPLENDE DAVANTI A DOMENICHINITUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom
martedì 27 febbraio 2024, 10:00Notizie di FV
di Giacomo A. Galassi
per Firenzeviola.it

IL GIOVANE VETERANO KAYODE SPLENDE DAVANTI A DOMENICHINI

Ci voleva la spensieratezza e la lucidità di un vecchio 19enne come Michael Kayode per sbloccare una gara che sembrava stregata per la Fiorenitna e aprire così la strada ad una vittoria che fa riemergere la squadra di Italiano dalla palude dando un calcio ad un inizio 2024 ai limiti del drammatico. La grande sorpresa della stagione viola resta il laterale classe 2004 che con le sue prestazioni non sta facendo neanche lontanamente rimpiangere l'assenza di una delle colonne di questa squadra, quel Dodo tornato ieri in campo per una partita ufficiale con la Primavera mostrando ancora i limiti di condizione di un calciatore assente per 5 mesi dai campi.

Il brasiliano potrà recuperare con calma perché la fascia destra della Fiorentina è più che in buone mani con Kayode che dopo aver attirato l'interesse di mezza Europa su di lui (Arsenal su tutti) ora si gode questo nuovo capitolo con la maglia viola. Italiano nel post-partita ha provato un po' a smorzare gli entusiasmi ("Deve crescere e maturare. Lavorando e mantenendo i piedi a terra può fare grandi cose", ha detto il tecnico viola) nei confronti di un ragazzo che resta alla sua prima stagione nel calcio che conta, ma non sarà semplice continuare a farlo se il nativo di Borgomanero andrà avanti con prestazioni come quella contro la Lazio.

Il gol è stato solo la ciliegina sulla torta preparata grazie ad una serie di chiusure prima su Isaksen (sostituito da Sarri dopo 45 minuti in confusione) e poi su Zaccagni oltre ad alcuni disimpegni da veterano del gioco, più che da esordiente. Con il piattone destro e colpendo la traversa ha trovato il suo primo gol da professionista con la maglia della Fiorentina, il rinnovo fino al 2028 protegge il club da occhi indiscreti. E davanti al vice di Luciano Spalletti, Marco Domenichini, accorso al Franchi per vedere i talenti italiani in mostra tra Fiorentina e Lazio, Kayode ha scelto la serata giusta per tornare a mostrare tutte le sue qualità. Il difficile sarà dare continuità alla stagione ma per il classe 2004 non sembrano esserci limiti invalicabili.