Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Radio FirenzeViola
ANTONELLI A RFV, Viola da 5°/6° posto. Il Bologna...TUTTO mercato WEB
lunedì 4 marzo 2024, 13:39Radio FirenzeViola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

ANTONELLI A RFV, Viola da 5°/6° posto. Il Bologna...

Stefano Antonelli a Radio FirenzeViola
00:00
/
00:00

Il noto agente Stefano Antonelli, è intervenuto ai microfoni di Radio FirenzeViola durante la trasmissione "Viola Amore Mio", iniziando da quale sia il vero valore della Fiorentina: "Non vorrei fossilizzarmi su queste ultime due partite, anche perché nella prima la Fiorentina ha trovato probabilmente la peggior Lazio del campionato, mentre nella seconda ci può anche stare che uno faccia fatica a vincere a Torino, nonostante la superiorità numerica. Se devo analizzare la stagione dall'inizio per me la Fiorentina ha fatto cose straordinarie: si è trovata quarta in classifica meritatamente, con un organico importante ma leggermente inferiore ad altre squadre. Ci stanno momenti di flessione, basti vedere la Juventus che all’inizio ha tenuto il passo dell’Inter e ora è in calo. Detto questo la Fiorentina è in linea con quello che è l’organico e gli obiettivi, è una squadra che sta crescendo e che per me potrà arrivare tra il 5º e 6º posto". 

Non pensa che sarebbe servito qualche innesto dal mercato di riparazione? 
"Se la vedo con gli occhi di un tifoso allora sì è un'osservazione inconfutabile. Quello della Fiorentina, ma più in generale dell'intera Serie A, è stato un mercato abbastanza modesto. Da agente però vi dico che gestire un club come la Fiorentina è difficile. La squadra ha ancora un piccolo gap tecnico rispetto ad altre, ma secondo me è una squadra in crescita, con strutture importanti e una società seria". 

Come si spiega questa "costante incostanza" mostrata dai viola nel corso dell'anno?
"Per me va dato innanzitutto merito alla Fiorentina di aver sempre mostrato in campo un atteggiamento propositivo. Poi certo, le è mancata la punta che le garantisse un certo numero di gol, ha pesato l''assenza di Nico Gonzalez. Ma ci stanno certi periodi nel calcio. Guardate la Roma: ha la stessa squadra che con Mourinho non faceva divertire nessuno eppure ora sta andando benissimo. De Rossi non ha portato chissà quale genialità tecnica, semplicemente ha rasserenato l'ambiente e poi ci pensano le vittorie a portare positività". 

A Firenze molti guardano al Bologna...
"A Bologna hanno costruito la squadra con una logica aziendale e Sartori è un maestro nel nostro campo, ma non avrebbero mai pensato di fare un campionato del genere. Secondo me ci sono cose imprevedibili nel calcio, che fanno sì che in certe stagioni ci siano delle chimiche clamorose che permettano che vada tutto nel verso giusto. Mi ricordo, ad esempio, il Verona di qualche anno fa che si ritrovò in rosa Amrabat, Rrahmani, Kumbulla e altri giocatori importanti. Ci sono delle stagioni in cui tutto gira nel verso giusto". 

PER L'INTERVISTA COMPLETA ASCOLTA IL NOSTRO PODCAST