Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
L'importanza di chiamarsi Barella: Nicolò è un top player mondiale, l'Inter lo coccolaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 22 febbraio 2024, 11:52News
di Marco Corradi
per Linterista.it

L'importanza di chiamarsi Barella: Nicolò è un top player mondiale, l'Inter lo coccola

Henrikh Mkhitaryan e Hakan Calhanoglu hanno parzialmente steccato contro l'Atletico Madrid, ma non Nicolò Barella. Nella serata più importante il 23 nerazzurro, che aveva iniziato la stagione come un diesel, ha lavorato per tre: su e giù per il campo, a sradicare palloni davanti alla propria, e assaltando quell’avversaria. Non si è fermato un attimo. Anzi, un attimo sì. Quando, nel primo tempo, ha subìto un colpo al ginocchio. San Siro ha tremato. Mentre Simeone, pur richiamando l’arbitro, visto che stava accadendo davanti alla sua panchina, allo stesso tempo ha pure fatto il gesto del cambio.

Probabile che fosse una sua speranza, ma gli è andata male: Barella ha dominato a centrocampo e ha disputato una gara da top player d'Europa, come evidenzia il Corriere dello Sport. Il Barella visto martedì è all'altezza di grandi squadre come Manchester City e Real Madrid. Il nerazzurro, si legge, non sfigurerebbe al fianco di Rodri e De Bruyne, come ideale complemento della mediana di Guardiola. E non lo farebbe neppure da Ancelotti, visto che l'era di Kroos-Modric sta per finire. Ma l'Inter vuole tenerselo stretto e pianifica il rinnovo.