Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Ventura: "Nel Torino crescita esponenziale di Bellanova, confusione Napoli. Italia carente in attacco"TUTTO mercato WEB
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
sabato 2 marzo 2024, 06:45News
di Marco Lavatelli
per Linterista.it

Ventura: "Nel Torino crescita esponenziale di Bellanova, confusione Napoli. Italia carente in attacco"

L'ex Ct dell'Italia Giampiero Ventura è stato intervistato da Tuttomercatoweb per parlare di Serie A e Nazionale: "Il Torino ha la squadra più forte da quando Cairo è presidente, è evidente che sia la società abbia l’ambizione di centrare l’Europa. La squadra è assolutamente competitiva, Bellanova sta crescendo in maniera esponenziale. Napoli? Passare dalla stagione straordinaria dell’anno scorso a questa è stato difficile. L’anno è iniziato con tanti problemi, l’arrivo di Garcia non è stato accettato e quello di Mazzarri ha creato un po’ di confusione".

L'Italia può vincere di nuovo gli Europei? "Non faccio il cartomante per cui non lo posso sapere (ride, ndr). L’augurio lo faccio a Luciano, ha buon materiale umano. Forse c’è un po’ di carenza davanti, Immobile inizia ad avere 34 anni, Belotti per un certo periodo l’abbiamo perso, Scamacca lo sta aspettando. Manca qualcosa davanti, per il resto c’è stata una grande fioritura di giocatori interessanti. Ragazzi come Bellanova, Calafiori, hanno potenzialità importanti su una base già importante. Ci sarà da scegliere il modulo, ma il materiale c’è. Speriamo da qui agli Europei sbocci qualcosa perché la voglia di Spalletti di essere protagonista, di far calcio e portare l’Italia di nuovo ai vertici è enorme. Ed è l’augurio di tutti noi".