Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Zanetti: "Baggio grande amico, avrei voluto giocare di più insieme. Quando mi regalò il primo cane..."TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 10 giugno 2024, 23:15News
di Yvonne Alessandro
per Linterista.it

Zanetti: "Baggio grande amico, avrei voluto giocare di più insieme. Quando mi regalò il primo cane..."

Intervistato dai canali di Calciomercato.com, la bandiera eterna dell'Inter Javier Zanetti ha risposto ad alcune domande in merito alla sua lunga carriera legata ai colori nerazzurri. A partire dalla curiosità su eventuali rimpianti che il terzino argentino potrebbe aver avuto per aver sprecato delle occasioni per giocare al fianco di grandi campioni:

“Non è facile perché ho giocato veramente con tantissimi campioni ma con Lothar Matthäus di sicuro, avrei desiderato giocare con lui per quella sua maniera di interpretare il calcio. Poi dico Ryan Giggs, ho sempre avuto per lui tantissima ammirazione e credo che valga per entrambi visto che ogni volta che ci incontriamo ci abbracciamo e ricordiamo spesso le nostre sfide. Poi faccio il nome di un calciatore con cui ho giocato, ma non mi è bastato. Avrei voluto giocare di più con Roberto Baggio perché oltre a essere un grande amico, ritengo sia stato qualcosa di straordinario dentro e fuori dal campo”. 

C’è un aneddoto che ti lega particolarmente a Baggio?

“Lo racconto spesso, Baggio mi ha regalato il mio primo cane. Ricordo che mi faceva guardare dei filmati di quando lui andava a caccia e c’erano sempre questi cani bellissimi, erano dei Labrador. Iniziai anche io a innamorarmi di quella razza nello specifico, proprio perché lui me ne parlava entusiasta, mi diceva che erano straordinari. Ricordo che una sera eravamo a cena con le nostre rispettive famiglie io, lui e Peruzzi. A un certo punto Roby mi dice: 'Mi accompagni in auto che devo prendere una cosa e da solo non credo di farcela'. Lo seguii e dal baule uscì un cucciolo di Labrador, era un suo regalo per me”.