Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Podcast
Balzarini a RBN: “De Ligt non è una grave perdita. Zaniolo ha detto sì. Occhio a Morata”TUTTOmercatoWEB.com
martedì 5 luglio 2022, 17:55Podcast
di Quintiliano Giampietro
per Bianconeranews.it

Balzarini a RBN: “De Ligt non è una grave perdita. Zaniolo ha detto sì. Occhio a Morata”


Pogba e Di Maria potrebbero sbarcare a Torino entrambi entro questa settimana. Nel frattempo nella corsa a De Ligt, il Bayern Monaco sta insidiando il Chelsea. Zaniolo pare sempre più vicino. Questo e altri possibili movimenti di mercato gli argomenti trattati in ESCLUSIVA a Fuori di Juve dal giornalista di Sportmediaset Gianni Balzarini.

Per De Ligt dunque sembra una corsa a due tra Chelsea e Bayern Monaco. Questa la situazione secondo Balzarini: “Il club tedesco non è in vantaggio perché ha offerto meno rispetto al secondo tentativo degli inglesi che a breve faranno un ulteriore rilancio. In questo momento vedo in vantaggio i Blues perché hanno offerto 70, più 10 di bonus, i tedeschi solo 70. Questo è quanto trapela. Sicuramente è una situazione che fa piacere alla Juve perché potrebbe scatenarsi una sorta di asta attraverso cui la cessione potrebbe avvenire per una cifra vicina alla clausola rescissoria. Nessuna rassegnazione comunque per l'addio. Onestamente De Ligt è stato presentato come un fuoriclasse della difesa, secondo me ha fatto delle ottime prestazioni, alternandole però ad altre sotto il suo livello. Non è ancora un giocatore pienamente maturo. Del resto è giovane, forse il problema è stato quello di considerarlo già arrivato, o comunque vicino ad essere un top, probabilmente perché a 19 anni aveva la fascia da capitano dell'Ajax e della Nazionale olandese. E' stato un capolavoro del compianto Raiola perché ha venduto un elemento, facendo credere di essere al di sopra del suo reale valore. Non è una grave perdita”.

L'intervento integrale nel podcast