Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Esclusive
Scalco a RBN: "Dimissioni CdA Juve? Decisione che arriva in un momento inaspettato"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
lunedì 28 novembre 2022, 23:20Esclusive
di Matteo Celletti
per Bianconeranews.it

Scalco a RBN: "Dimissioni CdA Juve? Decisione che arriva in un momento inaspettato"

Andrea Scalco, esperto di diritto sportivo, ha parlato in esclusiva ai microfoni di Radio Bianconera dopo le dimissioni de CdA della Juventus: “È una decisione che arriva in un momento inaspettato. L’indagine era in corso e c’erano state delle indagini da parte della Procura ben note a tutti, c’era già una fase di indagine conclusa. In questa fase nessuno oggi se lo sarebbe mai aspettato. Il presidente Agnelli ed i Consiglieri, consigliati dai legali hanno optato per tutelarsi e per tutelare la società Juventus. È una scelta molto importante e decisiva non solo per le sorti della Juve, ma per tutto il procedimento che si avvierà. Passo indietro da parte della società come ammissione di colpa? A mio avviso è prematuro parlarne. La chiave di lettura esatta non si ha e chi vuole pensare male può pensare in questo modo. Si può pensare anche che sia stato per garantire una continuità aziendale.

Non è una scelta improvvisa dell’ultima ora, ma credo sia premeditata negli ultimi giorni e nelle ultime settimane con esperti del caso. Se ci deve essere un uomo operativo per l’ordinario e lo straordinario? Ci deve essere un soggetto che deve traghettare la società fino al prossimo CdA il 18 gennaio. La Juventus è perfettamente operativa e tutte le scelte dovranno essere portate avanti dal nuovo direttore generale. Nella lettera quando Agnelli si riferisce alla “partita” si riferisce alla partita giudiziaria. Questa è una scelta per tutelare la società al massimo”.