Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Altre notizie
No al cartellino blu, Infantino: "Fifa del tutto contraria"TUTTO mercato WEB
sabato 2 marzo 2024, 11:20Altre notizie
di Claudia Santarelli
per Bianconeranews.it

No al cartellino blu, Infantino: "Fifa del tutto contraria"

Sembrava potesse prendere piede l'idea di introdurre il cartellino blu all'interno delle competizioni calcistiche, ma dopo le parole di Gianni Infantino la proposta sembra che non verrà mai messa in atto.

Il Presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha detto no al cartellino blu, pensato come un'espulsione temporanea che fermerebbe i calciatori colpevoli di proteste e falli tattici antisportivi, per 10 minuti. Lo ha dichiarato all'arrivo a Glasgow per la 138esima assemblea generale annuale dell'International Football Association Board: "Non verranno utilizzati cartellini blu ad alto livello. Questo è un argomento che per noi non esiste e la FIFA è completamente contraria ai cartellini blu". 

Infantino ha poi proseguito, soffermandosi a parlare del trauma cranico: "Inoltre, poiché abbiamo a cuore la salute dei giocatori, non introdurremo sostituti temporanei per traumi cranici. Sono un argomento importante per noi: abbiamo investito molti soldi, quindi ora abbiamo competenze in quest'area che prima non avevamo. Gli esperti medici dicono che è semplicemente impossibile in pochi minuti poter determinare se c'è stato un trauma cranico e se è grave o meno. Ecco perché, in caso di sospetto trauma cranico, il giocatore dovrà essere sostituito. Se vuoi preoccuparti della salute del giocatore, allora il giocatore deve uscire e un altro giocatore deve entrare".