Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Nunziata pazzo di Fagioli: "Un fuoriclasse in campo, un ragazzo d'oro fuori"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 23 giugno 2024, 19:55Primo piano
di Alessio Tufano
per Bianconeranews.it

Nunziata pazzo di Fagioli: "Un fuoriclasse in campo, un ragazzo d'oro fuori"

Il commissario tecnico dell'Under 21 Carmine Nunziata, ha raccontato in un'intervista alla Gazzetta dello Sport i suoi trascorsi con Nicolò Fagioli, che ha guidato sia in Under 17 che in Under 19: "Aveva 16 anni - spiega il tecnico tornando con la memoria ai tempi dell'Under 17 - Lo faccio giocare contro il Montenegro e fa gol, contro la Lettonia e fa gol. Le relazioni sul suo rendimento nel settore giovanile della Juve erano chiare e certe qualità le avevamo viste già nell’Under 15 e Under 16. Però a livello fisico era ancora un po’ indietro. Con i piedi gli veniva tutto facile rispetto ad altri giocatori della sua età. Ma il talento non basta, lui aveva qualcosa in più: l’intelligenza di apprendere con facilità cosa fare in campo. Ai tempi usavo il 4-3-1-2, con una punta centrale e una larga, che era Riccardi: mi serviva qualità alle loro spalle e Nicolò me la dava. Nell’Under 19 ho iniziato a provarlo davanti alla difesa, tanto poteva coprire tutti i ruoli del centrocampo. Aveva un po’ tutto, come adesso. La Serie C è formativa, la Serie B anche meglio per crescere e arrivare in A da possibile protagonista.

Nel 2018, finale con l’Olanda dell’Europeo Under 17, non lo feci giocare titolare: eravamo alla sesta partita, mi serviva gente fresca. Beh, lo misi all’inizio del secondo tempo e fece due assist. Uno che in campo dà sempre tutto, e chi dà tutto in un gruppo ci sta benissimo". Un commento infine sulla vicenda scommesse, che il centrocampista della Juventus si è messo alle spalle dopo una stagione di stop: "Se non hai carattere e non sei un ragazzo maturo, non ne esci da un momento come quello che ha vissuto. Invece ne è venuto fuori bene: nella vita tutti possiamo sbagliare, conta come si reagisce e lui è stato bravo. Ma per come l’avevo conosciuto, non ho mai avuto dubbi".