Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / juventus / Primo piano
PIRLO E' VIVO, LA JUVE PURE, LA SPERANZA MENO...TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 13 maggio 2021 09:00Primo piano
di Massimo Pavan
per Tuttojuve.com

PIRLO E' VIVO, LA JUVE PURE, LA SPERANZA MENO...

Andrea Pirlo è ancora vivo, le critiche non gli hanno tagliato la lingua e viva è anche a suo parere, la squadra:  Adesso per mezz'oretta respiriamo, poi ci ributtiamo ancora a capofitto per le prossime due partite. Non era facile riprendersi dopo la sconfitta dell'altra sera, siamo stati bravi a fare questo tipo di partita perchè non è mai facile giocare contro il Sassuolo. Abbiamo preparato una partita d'attesa, con delle linee molto strette perchè loro portavano tanti giocatori tra le linee, dovevamo essere bravi nel recupero palla, ripartire velocemente, perchè loro portavano tanti giocatori oltre la linea della palla, quindi lasciavano spazi per poter ripartire. Infatti avevamo messo due giocatori sugli esterni pronti ad attaccare la profondità e l'abbiamo fatto bene.".

La squadra, tuttavia, continua a commettere grosse ingenuità che spesso portano ai gol avversari: "Guardando le ultime partite, non solo quella col Milan, ma anche alcune prima, ci siamo messi in difficoltà tante volte da soli perchè gli errori e i gol presi sono sempre stati da disattenzioni singole, mai di reparto, e questa è la cosa che mi fa più innervosire e mi fa più stare male, perchè giocando in una squadra come la Juventus hai l'obbligo di stare concentrato cento minuti, non permetterti mai di sbagliare una giocata, non puoi permetterti di essere deconcentrato perchè ogni passaggio diventa importante. Il peso della palla nella Juventus ha un'importanza diversa rispetto alle altre squadre, quindi devi avere la massima concentrazione in ogni minuto che giochi, in ogni secondo che puoi sfruttare e tante volte purtroppo non l'abbiamo avuto. Adesso sto rivedendo il rigore, abbiamo perso una palla sanguinosa davanti alla difesa, non è la prima volta, quindi quando sbagli così è giusto che paghi.

I campioni contano, da Buffon a Cristiano passando per Dybala:  "I campioni nel calcio sono sempre quelli che fanno la differenza, noi ne abbiamo tanti, quindi stasera hanno dato un'impronta ben precisa alla gara. Ma c'è da fare i complimenti anche a tutti gli altri perchè hanno fatto una partita di sacrificio. Non era facile rialzare la testa dopo una brutta sconfitta, invece siamo ancora qui, vivi, sapendo che ci mancano ancora due partite, ma che lotteremo fino alla fine. Dybala è mancato tanto perchè l'abbiamo avuto a disposizione a singhiozzo, un po' all'inizio, poi si è riferimato, poi è rientrato. Non è facile dopo tre mesi e trovare subito la condizione, quindi ha bisogno di giocare, di giocare libero di testa che è la cosa più importante. Poi quando fa gol così siamo tutti più contenti".

Purtroppo, i rimpianti ci sono ma non bisogna piangersi addosso, solo cercare di vincere e sperare: "Tanti rimpianti, è inutile raccontarcelo adesso, ci sono stati molti momenti durante il campionato dove abbiamo abbassato troppo presto la guardia, dove non eravamo concentrati al 100% e pensavamo che solo indossando la maglia della Juve si potesse vincere le partite. Purtroppo non è così perchè nel calcio moderno devi affrontare tutte le squadre con la stessa mentalità, con la stessa voglia, con la stesa fame, perchè se non lo fai vai incontro a risultati negativi. Dobbiamo metterci in testa questo, che per vincere le partite, bisogna soffrire, bisogna avere grande disciplina, grande coesione di tutti i giocatori, che è quella la cosa principale. Poi viene il resto".

Insomma, Pirlo, nonostante il ko con il Milan è vivo e non molla la speranza, che c'è ma visti i risultati di ieri è quasi un'utopia.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000