Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
LA JUVE SALUTA UN TROFEO DOPO DIECI ANNI, MA ANCORA UNA VOLTA EPISODI CHE FANNO DISCUTERETUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 11 maggio 2022, 23:41Primo piano
di Massimo Pavan
per Tuttojuve.com

LA JUVE SALUTA UN TROFEO DOPO DIECI ANNI, MA ANCORA UNA VOLTA EPISODI CHE FANNO DISCUTERE

La Juventus vuole dare una svolta alla stagione nella finale di Roma, una gara che vale tantissimo. 

Allegri sceglie la formazione annunciata con Perin, Danilo. de Ligt, Chiellini e Alex Sandro, centrocampo con Rabiot, Zakaria, Bernardeschi e Cuadrado, attacco con Dybala e Vlahovic. 

COLPITI A FREDDO - subito in salita la partita, prima azione e Barella viene lasciato libero di tirare da fuori e complici anche le interferenze di Chiellini e Alex Sandro, Perin e’ battuto. 

La Juventus prova a reagire, prima Dybala impegna Handanovic, poi il portiere sloveno fa il miracolo su Vlahovic ben servito da Dybala. La formazione di Allegri cresce e Handanovic salva con Dybala che poi mette fuori di pochissimo. Entra Morata per Danilo, Juve offensiva. 

Il primo tempo si chiude con la Juve sotto ma che mostra qualche segnale di ripresa.

Il secondo tempo parte forte con intervento dubbio su Vlahovic.

PARI JUVE - i bianconeri trovano un pari meritato al quinto, Alex Sandro riprende un pallone vagante è complice Handanovic pareggia. 

VLAHOVIC - la Juve passa con una ripartenza pazzesca, tre passaggi e apertura per Vlahovic che in campo aperto, prima si fa ipnotizzare e poi segna. Reazione Inter e Perin salva su Darmian, premono i nerazzurri con tre cambi, Di Marco, Dumfries e Correa.  Allegri risponde con Bonucci e Locatelli per Bernardeschi e Zakaria. 

Ancora Inter con Di Marco, pallone deviato e nerazzurri che spingono. 

La Juve mette la testa fuori con Morata che non pesca Bonucci di pochissimo. 

INTER DI RIGORE - a dieci dalla fine fallo così così di Bonucci su Lautaro Martinez e Çalhanoglu pareggia. 

Esce un esausto Chiellini per Arthur e nell’Inter Vidal e Sanchez. 

L’Inter picchia e Valeri non tira fuori nulla. Si va ai supplementari.

Entra Luca Pellegrini ed esce Alex Sandro. 

SECONDO RIGORE - altro episodio discutibile con De Ligt che interviene al limite su De Vriji, rigore che Perisic non sbaglia. 

Ultimo cambio con Kean per Dybala. La Juve si sbilancia e l’Inter colpisce con Perisic. 

Ultimo minuto di supplementare e rigore non dato a Vlahovic, altro intervento dubbio. 

Nel secondo supplementare solo un colpo di testa di Vlahovic nel finale. 

La Juventus perde e dopo dieci anni non vince nulla, brutto segnale come gli episodi ancora una volta poco positivi.