Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
Guardiola scarica Phillips: "Non lo vedo nella mia squadra". La Juve ci pensaTUTTO mercato WEB
© foto di Uefa/Image Sport
sabato 9 dicembre 2023, 13:15Serie A
di Ivan Cardia

Guardiola scarica Phillips: "Non lo vedo nella mia squadra". La Juve ci pensa

Kalvin Phillips è sempre più vicino a lasciare il Manchester City, magari in prestito, già nel mercato del gennaio. Il centrocampista inglese, acquistato per quasi 60 milioni di euro nel 2022 dal Leeds, ha faticato a trovare spazio nelle scelte di Pep Guardiola in questa stagione: appena 216 minuti, sparpagliati su otto presenze. Una sola gara da titolare, in EFL Cup contro il Newcastle e la sensazione forte di essere ormai ai margini del progetto del tecnico catalano.

Le parole di Pep. A confermare questa sensazione, le dichiarazioni dello stesso Guardiola. In conferenza stampa, prima della gara che domani metterà il City di fronte al Luton Town, l'allenatore dell'Etihad ha aperto pubblicamente alla cessione: "Mi dispiace davvero per lui. Ai miei calciatori chiedo una buona personalità e un buon carattere: lui è l'esempio perfetto di queste qualità. È solo che provo a visualizzare un progetto, vedo la mia squadra e ho un po' di difficoltà a vedere lui in essa, tutto qui".


Idea Juventus? Phillips è da tempo uno dei nomi accostati alla società bianconera, che a gennaio metterà a disposizione di Massimiliano Allegri almeno un nuovo centrocampista, viste le defezioni di Fagioli e Pogba. Sinora, il regista britannico - che ha peraltro voglia di conquistarsi la chiamata per Euro 2024 - non è sembrato in cima alle preferenze, ma è un nome gradito e la possibilità di portarlo via a basso costo, se non addirittura in prestito, potrebbe fare la differenza.