HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » juventus » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

Juve, casting panchina: come cambierebbe con Deschamps

21.05.2019 16:15 di Ivan Cardia    articolo letto 20945 volte
Juve, casting panchina: come cambierebbe con Deschamps
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
"Abbiamo le idee chiare". Così ieri Fabio Paratici, il ds della Juve, ha parlato delle valutazioni che i bianconeri stanno portando avanti per scegliere l'allenatore del dopo Allegri. Una decisione che, inevitabilmente, influenzerà anche il mercato della Vecchia Signora. Da Guardiola a Mihajlovic, abbiamo provato a immaginare come cambierebbero le strategie dei campioni d'Italia a seconda del prescelto per sedere in panchina.

Il rimpianto di Didier Deschamps - Ha annunciato di voler restare alla guida della Francia. Ma ne è il ct, campione del mondo, e non ci si poteva aspettare altro. In passato, però, Didi ha dichiarato di essersi pentito di aver lasciato i bianconeri, dopo averli riportati in Serie A. Con qualche anno di ritardo, il ritorno si potrebbe anche concretizzare.

La stessa lingua di Paul - La suggestione più ovvia, con un francese in panchina, è quella di rivedere anche Paul Pogba a Torino. Con Matuidi e magari Adrien Rabiot, comporrebbe un bel terzetto transalpino a centrocampo, più Emre Can, Bentancur e Ramsey per una mediana di altissimo livello internazionale. Via Miralem Pjanic, ça va sans dire.

Sogno Varane - L'altro grande colpo, escludendo un impossibile sogno Kylian Mbappé, potrebbe parlare sempre francese: a Madrid c'è Raphael Varane con un piede sull'uscio. La Juve lo monitora, non certo da oggi. Un anno con Bonucci e Chiellini, alternandosi più al secondo che al primo, per prendere poi la guida della difesa bianconera nel futuro.

Attacco a tre - Torniamo così al reparto offensivo, quello in cui l'unica vera certezza è Cristiano Ronaldo. La Francia ha vinto il mondiale con Mbappé-Giroud-Griezmann come terzetto d'attacco: l'ariete esperto alla Mandzukic potrebbe fare comodo. Manca il terzo "incomodo", se non dovesse essere Paulo Dybala, in una riproposizione del tridente che così poco ha funzionato (come alchimie) in questa stagione. Senza l'argentino, perché non coltivare un altro sogno transalpino? Antoine Griezmann sembra davvero vicinissimo al Barcellona. Fino all'ufficialità, però, si può ancora pensare che tutto sia possibile.

La Juventus di Deschamps (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini (VARANE), Alex Sandro; POGBA, RABIOT, Matuidi; GRIEZMANN, Mandzukic, Cristiano Ronaldo.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Juventus

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Juventus
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510