Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / juventus / Serie A
Ennesima prova del nove per l'Inter: se non batte Spalletti a San Siro, non è da scudettoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
sabato 20 novembre 2021, 07:30Serie A
di Alessandro Rimi

Ennesima prova del nove per l'Inter: se non batte Spalletti a San Siro, non è da scudetto

Per l'Inter sta per arrivare l'ennesima prova del nove. Un altro scontro diretto contro una grande. In questo senso, lo score dei campioni d'Italia che puntano a confermarsi nonostante il terremoto estivo, è però davvero impietoso. Ancora di più se si pensa che solo contro la Lazio si è giocato lontano da San Siro. Così il calendario stagionale, fino a questo momento, racconta di una squadra che non riesce a fare la voce grossa quando affronta avversari di pari o superiore livello.

Quest'anno l'Inter ha pareggiato con Milan, Juventus e Atalanta e perso contro il Real Madrid e i biancocelesti di Sarri all'Olimpico. Una brutta caduta, pur creando a Roma una valanga di occasioni. E adesso? Adesso arriva il Napoli, ancora al Meazza, quasi un anno dopo da quel rosso a Insigne e il conseguente rigore trasformato da Romelu Lukaku. Solo che stavolta al timone del veliero partenopeo, spedito in avanti insieme al Milan a +7 in classifica, c'è un ex molto avvelenato che si chiama Luciano Spalletti.

Liquidato dopo aver riportato la squadra in Champions League per eleggere a nuovo comandante Antonio Conte, protagonista indiscusso del 19° scudetto nerazzurro. A Spalletti è stata fatale la non propensione all'eccellenza. In sostanza: un ottimo allenatore, ma per vincere serve uno abituato a farlo. Detto fatto. Ora però in testa c'è lui e a Milano verrà per lasciare un segno profondo e infliggere il colpo del ko a Simone Inzaghi. L'Inter non ha chance e non potrà nascondersi. Se non vince sarà inutile girarci ancora attorno. Vorrebbe dire che, quest'anno, non è da scudetto.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000