Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / lazio / Editoriale
Calciomercato Lazio, tre motivi per cui il Real Madrid ha scelto MilinkovicTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 2 dicembre 2022, 07:23Editoriale
di Edoardo Zeno
per Lalaziosiamonoi.it
fonte Lalaziosiamonoi.it

Calciomercato Lazio, tre motivi per cui il Real Madrid ha scelto Milinkovic

Il Real Madrid ha puntato i fari su Milinkovic. L'indiscrezione, arrivata dalla Spagna nella giornata di ieri, sta trovando conferme. Il club spagnolo più glorioso e vincente della storia si è fatto sotto e adesso la Lazio rischia di perdere il suo gioiello. Florentino Perez fa sul serio e ha intenzione di fissare un incontro con l'agente Kezman. Ma perché il Real ha messo nel mirino sul Sergente? Non solo perché è diventato un fuoriclasse con una continuità di rendimento impressionante e neanche perché adesso è il miglior centrocampista della Serie A. Ci sono altri tre validissimi motivi per i quali la scelta è caduta su Sergej.

1. Ringiovanimento della rosa. Toni Kroos, 33 anni a gennaio, e Luka Modric, 38 a settembre, sono al tramonto della loro carriera e della loro esperienza con i Blancos. In più il centrocampista tedesco ha il contratto in scadenza tra sei mesi. Il Real punta a ringiovanire la sua rosa come già dimostrato con gli affari Camavinga e Tchoumameni. Kroos e Modric restano due campioni, ma a Madrid c'è aria di cambiamento. E' finito un ciclo fatto di successi e trofei. E' tempo di rifondare.

2. Un giocatore pronto. L'obiettivo è ringiovanire, ma la rosa deve restare competitiva e continuare a lottare ai vertici in patria e in Europa. Il Real si è assicurata il futuro con due giovanissimi come Camavinga (2002) e Tchouameni (2000). Serve qualcuno un po' più esperto in grado di gestire i momenti più delicati delle partite e della stagione più in generale. Il profilo del Sergente è uno dei più adatti in questo senso. Negli ultimi anni, Milinkovic ha guadagnato tanto dal punto di vista dell'esperienza internazionale sia con la Lazio sia con la sua Serbia ai Mondiali.

3. Il prezzo del cartellino. Il Real ha fiutato l'affare e Florentino Perez è pronto a sferrare l'attacco. Se non dovesse arrivare il rinnovo con la Lazio, il contratto in scadenza 2024 potrebbe far calare sensibilmente la valutazione del Sergente. Lotito per il momento spara altissimo ma il trascorrere dei mesi potrebbe cambiare le cose.

Pubblicato il 01-12