HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » livorno » Livorno Calcio
Cerca
Sondaggio TMW
Politano verso il Napoli, è l'acquisto giusto?
  Sì, dà un'alternativa all'irriconoscibile Callejon dell'ultimo periodo
  No, al Napoli sarebbe servito un giocatore diverso
  No, il campionato azzurro è compromesso, a prescindere dagli arrivi

Un Livorno arrendevole non oppone resistenza al Benevento, 0 a 2

14.12.2019 21:14 di Marco Ceccarini    per amaranta.it   articolo letto 129 volte

Livorno - Debutto peggiore non poteva esserci, per Tramezzani, contro la prima della classe, il Benevento, e senza il tifo più importante, quello degli ultras della curva Nord. Ha disposto in campo una squadra a trazione anteriore, che pure aveva iniziato con una certa verve, ma che ha trovato sulla sua strada una formazione, quella di Inzaghi, che si è rilevata fuori dalla portata degli amaranto.

Davanti a circa un migliaio di spettatori, in maglia nerogialla invece che nella consueta casacca amaranto, il Livorno ha alzato bandiera bianca. Due gol di pregio, uno per tempo, hanno consegnato alla Strega la vittoria e il titolo di campione d'inverno con tre giornate di anticipo. Inutile lo sforzo profuso nei minuti iniziali e il tentativo di raggiungere il pari nei venti minuti centrali della ripresa. La sconfitta ci sta tutta e sul Livorno pesano anche gli infortuni patiti da Murilo, Gasbarro e Mazzeo.

Gli ospiti, scesi sul campo dello stadio Picchi in maglia azzurra invece che con la consueta divisa giallorossa, sono andati in vantaggio al 12' del primo tempo con un imprendibile bolide di Kragl sparato dalla destra. Il Livorno, nei minuti iniziali, era stato vivace ed aveva dimostrato una certa carica agonistica e lucidità.

Nella ripresa gli amaranto hanno provato più volte a pareggiare e ci sono andati vicini con Braken, uno dei pochi ad essere dinamico. Ma gli ospiti hanno chiuso i conti con Letizia al 39', complice anche una svista di Gonnelli. Buona, in ogni caso, la prova del difensore Bogdan.

Livorno - Benevento 0 a 2 (0 a 1)

Livorno (3-5-2): Plizzari; Gasbarro (5' st Porcino), Gonnelli, Bogdan; Morganella, Del Prato, Luci, Agazzi; Marsura; Mazzeo (25' st Raicevic), Murilo (26' pt Braken). A disp. Zima, Ricci, Di Gennaro, Boben, Rocca, L. Rizzo, Viviani, Morelli, Marras. All. Tramezzani.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Kragl (26' st Tuia), Schiattarella; Viola, Tello; Sau (29' st R. Insigne), Coda (40' st Armenteros). All. Manfredini, Gori, Gyamfi, Del Pinto, Improta, Basit, Vokic, Di Serio. All. P. Inzaghi.

Arbitro: Ros di Pordenone.

Rete: 12' pt Kragl, 39' st Letizia.

Note: serata mite ma invernale, terreno in buone condizioni, spettatori 4325 compresa la quota abbonati di 3351 unità, per una quota partita di 974 spettatori e un incasso complessivo di 36549 euro per una quota gara di 9682 euro; ammoniti Schiattarella (B) Kragl (B) Morganella (L) Sau (B) Insigne (B) Gonnelli (L), angoli 3 a 2 per il Livorno; recuperi 2' pt, 4' st.


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Livorno

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510