Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / milan / Primo Piano
Milan Campione d’Italia: le tappe fondamentali della cavalcata Scudetto!TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 23 maggio 2022, 14:00Primo Piano
di Manuel Del Vecchio
per Milannews.it

Milan Campione d’Italia: le tappe fondamentali della cavalcata Scudetto!

Il racconto dello straordinario percorso intrapreso e portato a termine da mister Pioli e i suoi ragazzi non può che partire dall’Atalanta, una squadra che ha segnato un punto di partenza netto e ben marcato nel cammino rossonero. L’umiliante 5-0 del 2019, lo splendido 0-2 della scorsa stagione, e il match di ottobre di quest’anno, in una sfida che ha dimostrato a tutta la Serie A quanto sia forte il Milan.

Atalanta-Milan 2-3 – Domenica 3 ottobre 2021, Bergamo, Gewiss Stadium. Un Milan in piena emergenza infortuni, Ibra e Giroud out contemporaneamente, torna sul campo che qualche mese prima aveva regalato la gioia del ritorno nell’Europa che conta. È il match che dimostra a tutti la vera forza del Milan, in gol dopo 50 secondi con Davide Calabria, su assist di Theo. Qui vediamo per la prima volta una scelta tattica che accompagnerà, in modo efficace, tutta la stagione rossonera: i terzini che entrano dentro il campo per occupare gli spazi lasciati da centrocampisti e trequartista. E infatti quando Theo fornisce l’assist al compagno di ruolo la posizione del francese ricorda quella di una mezz’ala. È un match molto intenso, con Tonali che raddoppia dopo aver recuperato palla sulla trequarti avversaria, e Leao che chiude i giochi dopo un contropiede lampo di Theo con un destro a giro. Nel finale la Dea trova due gol, ma il secondo, ormai a tempo scaduto, era irregolare. Polemiche a parte, la prestazione del Diavolo fu impressionante per qualità e quantità.

Milan-Roma 3-1 – Giovedì 6 gennaio 2022, Milano, San Siro. Il nuovo anno rossonero comincia non nel migliore dei modi: nell’avvicinarsi alla partita contro i giallorossi di Mourinho Pioli perde Romagnoli, Tomori, Tatarusanu, Castillejo, oltre agli indisponibili Kessie e Bennacer in Coppa d’Africa. I due centrali sono Kalulu e Gabbia, a centrocampo c’è Krunic, a destra Florenzi. Nonostante i problemi e le difficoltà il Milan domina in lungo e in largo il match, che termina con un netto 3-1. L’ingresso in campo di Leao, al ritorno da un infortunio muscolare, spaccò letteralmente il match.

Inter-Milan 1-2 – Sabato 5 febbraio 2022, Milano, San Siro. Rossoneri amareggiati per il pareggio contro la Juventus in casa e soprattutto per l’incredibile finale di partita contro lo Spezia, quando un fischio di Serra stava per cambiare l’andamento di un intero campionato. Contro l’Inter la squadra non inizia benissimo ed è tenuta in vita da diversi interventi miracolosi di Maignan, che poi non può nulla sul vantaggio di Perisic. Nella ripresa però cambia tutto, fino ad arrivare all’1-1 di Giroud. Una vera spallata alla partita, oltre a quella, regolare, a Sanchez per un gol che racchiude tutto: rabbia, grinta e voglia di vincere. Qualche minuto dopo è ancora il numero 9 ad essere decisivo: dribbling da capogiro su de Vrij e palla rasoterra che non lascia scampo ad Handanovic. In pochi secondi Olivier Giroud ha cambiato le sorti di un derby e di un campionato intero. Campione.

Napoli-Milan 0-1 – Domenica 6 marzo 2022, Napoli, Stadio Diego Armando Maradona. Sfida da dentro o fuori, testa a testa contro gli azzurri di Spalletti anche loro in piena corsa scudetto. C’è da vendicare il risultato dell’andata, soprattutto visto il gol annullato a Kessie per il fuorigioco “geografico” di Giroud. E visto che un dio calcistico evidentemente esiste, è proprio Olivier a decidere la sfida con una zampata da rapinatore d’area di rigore. Ennesimo scontro diretto vinto dai rossoneri, partita preparata alla perfezione da mister Pioli.

Lazio-Milan 1-2 – Domenica 24 aprile 2022, Roma, Stadio Olimpico. Quintultima giornata di Serie A, il testa a testa con i nerazzurri, vittoriosi il giorno prima a San Siro contro la Roma, è al cardiopalma. I rossoneri iniziamo malissimo il match, andando sotto nei primi minuti a causa della rete di Immobile. La squadra però ancora una volta butta il cuore oltre l’ostacolo, e oltre l’ennesimo torto arbitrale, e la ribalta: prima il pareggio di Giroud, servito da uno scatenato Rafa Leao, e poi la rete decisiva di Tonali nei minuti di recupero. Sandro, cuore rossonero, decide la gara con una zampata quando tutto sembrava ormai perso, mandando in delirio un Olimpico che per l’occasione si era vestito di rossonero.

Milan-Atalanta 2-0 – Domenica 15 maggio 2022, San Siro. Penultima giornata di campionato, ancora una volta è dentro o fuori. L’avversario è forte, di quelli che fanno tribolare: non i ragazzi di mister Pioli, che evidentemente sono nati sportivamente in quel 5-0 di Bergamo del dicembre 2019. Il Milan doma la Dea, con il gioco e con i nervi: Leao sblocca il match, Theo Hernandez lo chiude con un coast to coast che rimarrà nella storia rossonera. Il francese è partito ed è andato, fregandosene di tutto e di tutti: quasi una metafora di questo Milan.

Sassuolo-Milan 0-3  – Domenica 22 maggio 22, Mapei Stadium. La chiusura di un cerchio. Dal rinnovo di mister Pioli nel luglio 2020 ad uno scudetto non meritato, di più! All’appuntamento più importante i rossoneri si mangiano l’avversario e concludono un campionato strepitoso con 3 gol: doppietta di Giroud e Kessie. Uomo partita? Uno scatenato Rafael Leao, tripletta di assist per il portoghese! Al fischio finale esplode la gioia di tutti i milanisti dopo un'annata strepitosa!

IL MILAN È CAMPIONE D’ITALIA!