Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Primo Piano
Pulisic, obiettivo (almeno) "10" come Leao e GiroudTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 5 dicembre 2023, 20:00Primo Piano
di Manuel Del Vecchio
per Milannews.it

Pulisic, obiettivo (almeno) "10" come Leao e Giroud

Quella attuale è la miglior partenza in carriera di Christian Pulisic a livello realizzativo. Come numero di gol, in 12 presenze di campionato, ha pareggiato la stagione 2019-20 con 5 reti in 12 partite, ma in quell’occasione i gol furono realizzati in tre match consecutivi tra la 10ª e la 12ª giornata (3 al Burnley, 1 a Watford e Crystal Palace) mentre al Milan è più costante. I numeri:

Milan
2023-24
: 5

Chelsea
2022-23: 1
2021-22: 3
2020-21: 1
2019-20: 5
2018-19: 1

Borussia Dortmund
2017-18:
2
2016-17: 2

Ma non solo, lo statunitense è anche terzo nella speciale classifica dei giocatori del Milan che, nell'era post-Berlusconi, hanno avuto l'impatto migliore dopo 14 giornate (Chris ne ha saltate due per infortunio, ndr). In vetta a questa graduatoria c'è Piatek con 8 gol segnati nella stagione 2018-19, seguito da Ibrahimovic (5 gol e 3 assist nella stagione 2019-2020) e appunto Pulisic che finora ha collezionato 5 reti e 2 assist.

Numeri che non possono che far piacere, per diversi motivi: si è portati a Milanello un calciatore di questo talento e caratura per circa 20 milioni di parte fissa (più bonus). Un giocatore classe 98 che ha un'enorme esperienza internazionale: ha giocato in Bundesliga, ha giocato in Premier League, ha giocato in Champions League con continuità ed è il capitano della propria nazionale.

Potrebbe, ma solo il tempo ce lo dirà, risolvere definitivamente anche un problema che il Milan si portava dietro da anni: la pochezza realizzativa dell'esterno di destra. Nelle ultime stagioni Leao e Giroud hanno superato abbondantemente lo scoglio della doppia cifra, mentre a destra non ci si arrivava neanche sommando i gol di Messias e Saelemaekers. Siamo circa ad un terzo della stagione, poco oltre, e Christian Pulisic è già a quota 5. Il trend è positivo, come dimostrano i dati elencati ad inizio pezzo. Sta a lui ora trovare quella continuità che in carriera spesso gli è mancata, ma l'impatto con il mondo Milan è stato più che ottimo. Un trio da triplo dieci manca da Ibra (14), Pato (14) e Robinho (14) nel 2010/11; Leao, Giroud e Pulisic possono ripetere l'ottimo score (in realtà ci furono anche El Shaarawy, Pazzini e Balotelli nel 12/13, ma è evidente come non sia un attacco schierabile in modo sensato). Obiettivo (almeno) 10 gol, Pulisic è già a metà. Poi Giroud comanda con 7, mentre Rafa in campionato è fermo a 3. Ma sul portoghese i dubbi sono pochissimi, prossimi allo zero.