Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Calciomercato Milan
Guirassy, se non chiama la Premier il Milan è la destinazione graditaTUTTO mercato WEB
martedì 28 maggio 2024, 11:30Calciomercato Milan
di Francesco Finulli
per Milannews.it

Guirassy, se non chiama la Premier il Milan è la destinazione gradita

Il Milan cerca un centravanti. Queste settimane di fine stagione sono e saranno dedicate almeno fino alla prossima alla scelta del nuovo allenatore, con Paulo Fonseca che sembra ormai certo di sedersi sulla panchina rossonera l'anno prossimo. Di conseguenza si comincerà a programmare il futuro e il calciomercato. Il primo obiettivo per la nuova punta si chiama Joshua Zirkzee ed è risaputo che sia così. La concorrenza, però, è molta e c'è da superare l'ostacolo agente che ha altri progetti per il suo assistito. Poi c'è Benjamin Sesko che però tra clausola di 65 milioni e commissioni potrebbe costare anche oltre 70 milioni complessivi.

Per questo motivo il Milan si tutela lavorando anche su piani alternativi. Uno di questi risponde al nome di Serhou Guirassy, attaccante 28enne che ha guidato lo Stoccarda al secondo posto in campionato quest'anno. L'operazione è vantaggiosa perchè il calciatore africano può essere portato via grazie al pagamento di una clausola da 17.5 milioni di euro. Essenzialmente va convinto solo il ragazzo. In questo senso il Milan è messo bene e deve temere solamente la Premier League: come scrive la Gazzetta dello SportGuirassy ha il Diavolo molto alto nella sua lista di gradimento ma se chiamasse la Premier League non esiterebbe ad accettare, anche sopra al Milan.