Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Borghi su Camarda: "Deve fare ancora tanta strada, detto che mi sembra un talento indiscutibile"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 16 giugno 2024, 15:00News
di Lorenzo De Angelis
per Milannews.it

Borghi su Camarda: "Deve fare ancora tanta strada, detto che mi sembra un talento indiscutibile"

Nel corso del primo appuntamento con il podcast di Cronache di Spogliaotio 'Euro Cronache', il giornalista di DAZN Stefano Borghi ha parlato anche di Milan soffermandosi in modo particolare sul talento della Primavera rossonera Francesco Camarda, protagonista ed eroe della spedizione in Cipro della Nazionale U17 campione d'Europa. Queste le sue dichiarazioni. 

Camarda e la Nazionale, quando si incontreranno?
"In un calcio sempre più giovane ma che è sempre più fagocitante, non so come dire. Camarda è un ragazzo giovanissimo, che ha giocato qualche minuto in Serie A, che ha fatto splendidamente con i pari età l'U17, e l'abbiamo visto. Partiamo prima col chiederci quando si incontreranno stabilmente lui e la Serie A, poi la Nazionale una volta era un premio massimo. Camarda deve fare ancora tanta strada, detto che mi sembra un talento indiscutibile". 

Dice di Camarda lui Ibrahimovic...
"Camarda è più talentuoso di me a questa età. Camarda è molto importante, è il futuro del Milan ma non ha ancora tutte le responsabilità su di lui. La nostra responsabilità è farlo crescere e proteggerlo. Ha tanta fame e voglia di migliorare ma bisogna fare passo dopo passo. Siamo felici, può essere come tanti ex giocatori del Milan che arriva in prima squadra dopo tutta la trafila. Per me un club come il Milan deve avere un settore giovanile forte e creare sempre profili di giocatori che arrivano in prima squadra: qualcosa deve uscire e per me esce troppo poco. Per questo c'è il progetto dell'under 23: dalla Primavera c'è la prima squadra, il gap è troppo grande. Camarda ha ancora il fisico da ragazzo, per questo l'under 23 è molto importante per noi e vogliamo preparare i giocatori nel gioco adulto. Bisogna accompagnarlo passo passo, non solo lui ma anche tanti altri. Vogliamo portare fuori più talenti".