Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Primo Piano
Fonseca, prima missione: ritrovare la difesa. Ci sarà l'aiuto del mercato ma non è la prioritàTUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 16 giugno 2024, 18:00Primo Piano
di Francesco Finulli
per Milannews.it

Fonseca, prima missione: ritrovare la difesa. Ci sarà l'aiuto del mercato ma non è la priorità

Il nuovo allenatore del Milan Paulo Fonseca si ritrova a fronteggiare, prima ancora di cominciare, diverse critiche da parte dei tifosi non tanto legate alle sue capacità quanto alla scelta della società di aver ingaggiato un allenatore da un curriculum ritenuto non adatto. La missione principale del tecnico portoghese, dunque, è quella di guadagnarsi la fiducia del popolo rossonero con il suo lavoro. E per farlo la prima missione, a livello tattico, sarà restituire una fase difensiva da top club al Milan.

Difesa flop

Tra i diversi problemi emersi nell'ultima stagione rossonera, quello più lampante è stato senza alcun dubbio quello legato alla fase difensiva che in più di un'occasione, indipendentemente dalla tipologia di impegno, ha imbarcato molti, troppi gol. In questo senso fa riflettere non poco il dato sui 49 gol subiti in campionato: ben 27 in più dell'Inter capolista e che hanno relegato al Diavolo all'undicesimo posto di questa speciale classifica. Non certo un piazzamento di cui andare fieri, specialmente se l'obiettivo è quello di lottare per il campionato. E ci sono state prestazioni che sono state circolettate di rosso: la cinquina nel derby ma anche i quattro gol presi dal Monza, i tre subiti contro il Sassuolo penultimo; e ancora quelli incassati in Europa League contro Rennes e Slavia Praga. Ma al di là dei numeri l'intero reparto ha faticato, anche perché ha trovato poca continuità a causa dei tanti infortuni e soprattutto perché non supportato dal resto della squadra. Da un allenatore come Fonseca, che ha lavorato tanto negli anni per migliorare il livello difensivo delle sue squadre, ci si aspetta un contributo decisivo in questo senso: rispetto alla sua prima stagione con il Lille, quest'anno il portoghese ha subito 10 gol in meno.

Il mercato in aiuto

Chiaramente, nell'economia di una difesa migliore e visto il rendimento altalenante di alcuni giocatori, è lecito aspettarsi anche aiuti importante dal calciomercato. Non a caso, infatti, il difensore centrale è un obiettivo della dirigenza rossonera anche se, stando a quanto filtra in questi giorni dai piani alti di Casa Milan, non è l'attuale priorità su cui investire. Prima il Milan vorrebbe chiudere la questione centravanti e magari anche terzino o centrocampista difensivo. Per quanto riguarda la difesa, dunque, Fonseca potrebbe avere il suo rinforzo (o i suoi rinforzi) nella seconda parte della finestra estiva. Sui giocatori attuali in rosa, invece, è probabile che molto verrà deciso nel corso del raduno di Milanello, quando il neo allenatore avrà modo di lavorare a stretto contatto con i suoi calciatori. Tomori sembra sicuro del posto da titolare, così come Matteo Gabbia può essere certo della conferma dopo la bella seconda parte di stagione e l'investitura di Ibrahimovic di giovedì scorso. Da capire la posizione di Malick Thiaw che quest'anno ha fatto qualche passo indietro in termini di rendimento, ma anche di Pierre Kalulu che ha vissuto una stagione tormentata dal punto di vista fisico. Per quanto riguarda il francese, in particolare, sarà opportuno capire se Fonseca lo veda più come terzino o come centrale.