Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Biasin elogia Ibra: "La conferenza aria fritta? Mica tanto, il neo-dirigente si è sbottonato pure troppo"TUTTO mercato WEB
mercoledì 19 giugno 2024, 17:10News
di Lorenzo De Angelis
per Milannews.it

Biasin elogia Ibra: "La conferenza aria fritta? Mica tanto, il neo-dirigente si è sbottonato pure troppo"

Nel corso del consueto appuntamento con il suo editoriale per TMW, il giornalista Fabrizio Biasin ha parlato di Milan soffermandosi in modo particolare sul discorso relativo al futuro di Theo Hernandez, alle parole che Zlatan Ibrahimovic ha detto settimana scorsa in conferenza stampa ed alla trattativa, a tratti estenuanti, per Joshua Zirkzee. Queste le sue dichiarazioni. 

"E Theo Hernandez? “Deciderò dopo l’Europeo”. Deciderò cosa? Hai un contratto! E un po’ come se un club dicesse “deciderò se pagarti, vediamo come giochi”. Son tutti fuori di capoccia, suvvia. E non pensate che agente e calciatore siano entità diverse, perché non è affatto così. Prendete Lautaro Martinez. Anche il suo procuratore ha provato a forzare la mano in qualche modo. Ebbene, quando il giocatore ha capito che si stava andando troppo “oltre” ha messo un freno. E ha fatto benissimo. In fondo l’aumento è arrivato e bisogna sapersi accontentare, eddai. E la conferenza di Ibra? Qualcuno ha detto e scritto “aria fritta”. Ma mica tanto. Anzi, il neo-dirigente si è sbottonato pure troppo. Ha detto “Abbiamo voluto Fonseca perché vogliamo fare un calcio dominante” e “Conte con tutto il rispetto non ci è mai interessato” e “Theo, Maignan e Leao non si muovono”. Tutte frasi parecchio forti, per nulla “da 0-0”, considerazioni che il tifoso è pronto eventualmente a rinfacciarti. È stato coraggioso, altroché. E però non abbiamo capito troppo la questione Zirkzee. Cioè, che 15 milioni di commissione siano un’esagerazione è chiaro anche a un lichene, ma che la cosa fosse nota, pure. Nel momento in cui fai sapere di voler pagare la clausola da 40 cucuzze devi aver già sistemato tutto col simpaticissimo signor Kia. Ecco perché ora è importante che in qualche modo si riesca a portare a Milanello il buon Joshua, anche a costo di doversi tappare il naso. “Ma il mare è pieno di pesci”, direte voi. Può darsi, ma son tutti pesci parecchio cari, anche più del pesce olandese".