Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / monza / Focus
Top Parate Serie A: il meglio della 13esima giornata (e c'è anche una parata al Monza)
martedì 28 novembre 2023, 18:29Focus
di Roberto Sabatino
per Tuttomonza.it

Top Parate Serie A: il meglio della 13esima giornata (e c'è anche una parata al Monza)

Nuovo appuntamento con Paolo Corbetta, preparatore dei portieri attività base della Pro Sesto (nonché ex portiere della Primavera del Monza), con le migliori parate nell'ultimo turno di Serie A.

Questa giornata sarà forse ricordata più per gli errori degli estremi difensori che per le parate! Carnesecchi con un rinvio maldestro e Martinez con una presa mancata. Nonostante questi errori abbiamo anche qualche intervento degno di nota.

3^POSTO
Falcone protagonista di un'ottima partita che consente al Lecce di strappare un punto sull'ostico campo dell'Hellas Verona. Da sottolineare al 62' l'intervento sul tiro da fuori di Duda, si distende alla sua destra in volo e a mano aperta devia in calcio d'angolo togliendo la palla dall'incrocio dei pali.
2^POSTO
Scuffet salvato in due circostanze dalla traversa offre comunque una prestazione sopra alla sufficienza, la sua parata migliore al 38', Birindelli dopo aver evitato 2 giocatori entra in area e calcia sul primo palo, Scuffet molto reattivo con un intervento poco spettacolare ma molto complicato ed efficace in tuffo rasoterra alla sua sinistra devia in calcio d'angolo.
1^POSTO
Maignan tiene in partita il Milan nonostante non fosse al meglio fisicamente. Al 96' ci mette la faccia nel vero senso della parola. Durante gli sviluppi di un calcio d'angolo Mandragora calcia a botta sicura da due passi, Maignan cerca di opporsi con il corpo e respinge con il volto. Questo intervento si posiziona al primo posto non tanto per la spettacolarità ma per il momento della partita e soprattutto per la sua importanza ai fini del risultato finale.