Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / monza / Primo Piano
Gazzetta: Palladino si prepara all’esame Juve con vista sul futuroTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 29 novembre 2023, 06:46Primo Piano
di Roberto Sabatino
per Tuttomonza.it

Gazzetta: Palladino si prepara all’esame Juve con vista sul futuro

Lungo editoriale del giornalista Alessandro Vocalelli quest'oggi su "La Gazzetta dello Sport" riguardante il futuro della panchina della Juventus.

Il tecnico Massimiliano Allegri ha ancora un anno di contratto in bianconero, eppure in questi giorni si sono intensificate le voci di un addio a giugno. Il giornalista della rosea, analizzando l'imminente Monza-Juventus di venerdì sera, avanza la candidatura di Raffaele Palladino per la Vecchia Signora.

"Il faccia a faccia di venerdì con Palladino potrebbe anche essere un guardarsi allo specchio", scrive Vocalelli ricordando che in passato la Juventus ha ingaggiato giovani allenatori, vedi Trapattoni e Conte, che hanno poi scritto storie di successi.

"Perché la Juve non dovrebbe seriamente pensare a lui che, tra l'altro, ha il contratto in scadenza a giugno? Palladino non è stato come Conte un simbolo della Juve. Ma conosce bene l'ambiente, per averlo frequentato in un momento molto delicato... Ha dimostrato di essere un innovatore senza sconfinare nella spregiudicatezza. Ha costruito la sua squadra con pazienza senza perdere la rotta di fronte cessioni, come quelle di Rovella e Carlos Augusto, in ruoli chiave. Ha saputo far crescere i giovani e rimotivare giocatori come Gagliardini...".