Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / monza / Serie A
Il Cagliari a fianco di Fondazione Libellula per prevenzione e contrasto della violenza di genereTUTTO mercato WEB
© foto di Luca Di Leonardo
sabato 25 novembre 2023, 18:32Serie A
di Claudia Marrone

Il Cagliari a fianco di Fondazione Libellula per prevenzione e contrasto della violenza di genere

È con una nota ufficiale che di seguito riportiamo che il Cagliari fa sapere di aver aderito alla campagna "Prendo un impegno", promossa dalla Fondazione Libellula, impresa sociale che si occupa di prevenzione e contrasto della violenza di genere.
Ecco il comunicato del club sardo:

"In occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne, in programma oggi, il Cagliari Calcio aderisce a “Prendo un impegno”, la campagna di sensibilizzazione promossa da Fondazione Libellula, l’impresa sociale per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere.

Il Club sarà in prima linea in una battaglia quotidiana che, obiettivo della campagna, deve necessariamente coinvolgere e responsabilizzare tutti quanti. “C’è solo un modo per contrastare la violenza contro le donne ed è responsabilizzarci come collettività. Ognuno e ognuna di noi può fare qualcosa di concreto, nel quotidiano, per fermare discriminazioni e micro aggressioni”, dicono all’unisono il Cagliari e la Fondazione Libellula. “Prendiamoci un impegno: che le conversazioni di questi giorni non si limitino al 25 novembre. La violenza di genere riguarda tutti”.


Sui social rossoblù verrà pubblicato un video di sensibilizzazione che coinvolge una rappresentanza del Club: con la responsabile del settore femminile Anna Piras, le atlete e gli atleti rossoblù Chiara Aresu, Michelle Carucci, Edoardo Goldaniga, Leonardo Pavoletti e Nicolas Viola. Domenica, sugli spalti dell’Unipol Domus, verranno distribuiti oltre 10.000 volantini per lanciare un chiaro messaggio “La violenza di genere riguarda anche te”. Inoltre, le maglie da gioco indossate dal Cagliari in occasione della gara contro il Monza verranno messe all’asta su CharityStars, a favore dei progetti della Fondazione Libellula.

La peculiarità che contraddistingue la campagna di Fondazione Libellula è l'essere interamente rappresentata da ambassador maschili, tutti uniti nell'impegno contro la violenza di genere. “Da una survey realizzata da Fondazione Libellula è emerso che il 43% degli uomini pensa che la violenza di genere sia un fenomeno che non lo riguardi – ha sottolineato Debora Moretti, Presidente e Fondatrice di Fondazione Libellula Impresa Sociale – Con questa campagna vogliamo sovvertire questo paradigma e ricordare a tutti che la responsabilità di combattere la violenza di genere non è solo delle donne, ma di tutti noi, uomini compresi. È ora di sfidare gli stereotipi dannosi e di promuovere una cultura di consapevolezza e sostegno. Insieme, possiamo costruire un mondo in cui uomini e donne vivano liberi dalla paura e dal pregiudizio, contribuendo a creare un futuro più giusto e sicuro per tutti”.

Le azioni del Club affiancheranno le iniziative della Lega Serie A, in collaborazione con WeWorldOnlus, all’interno della campagna “Un rosso alla violenza”, promossa in concomitanza di tutte le gare della 13ª giornata del campionato. Prima di Cagliari-Monza verranno comunicati al pubblico degli importanti messaggi sul tema e trasmessi dei video sul maxi-schermo; allenatori e giocatori indosseranno una speciale coccarda nelle interviste pre e post-gara e leggeranno il loro appello; in campo i calciatori e gli arbitri avranno un segno rosso sul viso e faranno il loro ingresso sul terreno di gioco con una t-shirt creata per l'occasione con la scritta “Il Calcio dice no alla violenza contro le donne”. Prima del fischio d'inizio i capitani delle squadre, con al braccio una fascia dedicata, si rivolgeranno agli spettatori leggendo un messaggio di sensibilizzazione.