Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Editoriale
Il manifesto delle scelte alla Juventus di Maurizio Arrivabene: "Perché non riprendiamo Pogba?" Un patrimonio gettato al vento e le scelte per il futuro dei bianconeriTUTTO mercato WEB
venerdì 1 marzo 2024, 14:57Editoriale
di Marco Conterio

Il manifesto delle scelte alla Juventus di Maurizio Arrivabene: "Perché non riprendiamo Pogba?" Un patrimonio gettato al vento e le scelte per il futuro dei bianconeri

Conduttore su Radio Sportiva, in RAI con 90° Minuto e Calcio Totale, è uomo mercato ed editorialista di Tuttomercatoweb
Le sentenze non si commentano ma si leggono, si approfondiscono e si accettano. Per questo aspetteremo fino all'ultimo grado di giudizio, ovvero quello al Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, per mettere un punto e analizzare il caso Paul Pogba. Prima la cronaca: il francese è stato squalificato per quattro anni dal Tribunale Antidoping: venne trovato positivo a un metabolita del testosterone in un controllo dopo la gara con l’Udinese dello scorso 20 agosto. Poi la sospensione in via cautelare e ieri la sentenza. "Sono scioccato, farò ricorso", il riassunto del lungo post di Pogba sui social. Così per avere un punto finale dovremo attendere quella che sarà la decisione del TAS, col francese che coi suoi legali aveva deciso di non patteggiare.

Il manifesto delle scelte alla Juventus di Maurizio Arrivabene
"Perché non riprendiamo Pogba?" Ricostruiamo come era andato il ritorno più fallimentare della storia recente del calciomercato italiano. "Nelle nostre riunioni sono stati portati determinati nomi, alcuni dei quali arrivano come quello di Vlahovic. Apri una porta, lanci un nome, tutti ti guardano come se fossi matto e poi, piano piano, la macchina si avvia e costruisci l’operazione. Così è nato Pogba. Da una domanda: “Ma perché non riprendiamo Pogba?”. Attenzione, l’idea non basta: l’idea è solo una provocazione, poi bisogna metterla in pratica. Devi sempre capire se quella provocazione ha la sostenibilità. Se i numeri “quagliano”, devi portare l’operazione in Consiglio d’amministrazione e non puoi presentarti senza numeri che abbiano una logica, se parliamo di giocatori importanti, naturalmente". E così è stato. Pogback. La 10. Solo che poi Pogba si è infortunato, è iniziato il balletto sull'operazione, le decisioni discutibili del giocatore, la ricaduta, il nuovo stop, poi la positività al metabolita del nandrolone. Un fallimento tecnico, progettuale ed economico su tutta la linea.


Quanti soldi al vento. Quel che farà adesso la Juventus
Dalla Juventus non trapela nulla se non la conferma della ricezione della notifica della squalifica nella mattinata di ieri. Il club verosimilmente attenderà l'esito del ricorso al TAS di Losanna per poi prendere una decisione sulla rescissione. Già adesso potrebbe rescindere il contratto (in caso di squalifica superiore ai 6 mesi) ma il giocatore e l'entourage si sono dimostrati sin dal primo momento totalmente collaborativi con il club bianconero e per questo c'è da immaginare che ttenderà. Inoltre ci sono delle specifiche da fare: è vero che Juventus, nel caso dovesse esser confermata la decisione dal TAS di Losanna potrebbe chiedere anche un risarcimento danni a Pogba, ma se dovesse rescindere prima di giugno allora rischierebbe di perdere i benefit derivanti dagli sgravi fiscali del Decreto Crescita. Tutto sul tavolo, dunque, non resta che aspettare quel che arriverà dal tribunale svizzero, prima di mettere un punto finale alla storia. E, in caso negativo dell'esito, forse anche alla carriera sportiva del Polpo.