Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Canella sul caso Di Lorenzo: "Bisogna essere opportunisti, le guerre non servono a nulla”TUTTO mercato WEB
venerdì 14 giugno 2024, 21:20Le Interviste
di Antonio Noto
per Tuttonapoli.net

Canella sul caso Di Lorenzo: "Bisogna essere opportunisti, le guerre non servono a nulla”

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di 'Punto Nuovo Sport', è intervenuto Giuseppe Cannella, direttore sportivo ed intermediario.

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di 'Punto Nuovo Sport', è intervenuto Giuseppe Cannella, direttore sportivo ed intermediario: “Il mercato dice che Buongiorno è un top player. Se il Napoli dovesse prenderlo, farebbe un grande acquisto.

Il sostituto di Osimhen? Lukaku sarebbe l’erede naturale, soprattutto con l’arrivo di Conte in panchina. Poi staremo a vedere se uno come Manna tirerà fuori il coniglio dal cilindro. Di sicuro, Lukaku è un usato sicuro e darebbe tante garanzie. Non baderei troppo alla carta di identità, guardate a cosa hanno fatto Dzeko all’Inter o Giroud al Milan. Lukaku non è mai andato sotto la doppia cifra in Italia, darebbe garanzie importanti. Se è la priorità per Conte, va trovato l’accordo nonostante i parametri economici.

Caso Di Lorenzo? Il calciatore ha già manifestato la voglia di andar via. Il procuratore ha incontrato allenatore e proprietà, ormai c’è poco da fare. Bisogna prendere atto della situazione ed evitare il muro contro muro, tirando fuori il miglior profitto per tutti. Esistono i contratti, ma ormai nel calcio moderno sappiamo come funziona il gioca. Bisogna essere opportunisti e realisti. Le guerre non servono a nulla.

Hermoso? Farebbe molto bene in Serie A, almeno la sua storia parla chiaro. Ha un curriculum ideale per un grande club come il Napoli. So che sarebbe entusiasta di venire al Napoli e di lavorare con Conte, gli azzurri potrebbero prenderlo a zero e non è mai una cosa sbagliata”.