Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / napoli / L'Editoriale
Cinque squilli di tromba nell’Arena di VeronaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 16 agosto 2022, 00:40L'Editoriale
di Francesco Molaro
per Tuttonapoli.net

Cinque squilli di tromba nell’Arena di Verona

Bene Kvara, Kim e Lobotka, da rivedere i movimenti difensivi

Il Napoli c’è e squilla cinque volte, batte un Verona che è sembrato poca cosa, ma reagisce bene a qualche momento no in difesa. Vincere per rispondere a tutte le grandi che erano riuscite a superare le loro avversarie anche con qualche patema. Tre punti che servono a tenere il passo e a mandare segnali di presenza al campionato. Il possesso palla del primo tempo è imbarazzante ma è il Verona a passare. Corner, solita dormita e Lasagna solo soletto insacca. Vero? Si. Gli azzurri, in bianco al Bentegodi però hanno Kvara, da lui tutte le giocate pericolose, da lui il gol del pari. Il georgiano c’è e innesca la giocata del vantaggio in pieno recupero con la zampata del solito Osimhen che stavolta non sbaglia. Nella ripresa ancora un’amnesia, Spalletti ci dovrà lavorare, è il Verona fa 2-2, vero? Si. Il Napoli però mette le marce alte, Kvara innesca Zielinski, Lobotka fa l’Iniesta, lo dice Spalletti, e il risultato regala ai napoletani un bel Ferragosto. La braciata è salva anche grazie al gol di Politano da poco subentrato ad un Lozano volitivo ma sprecone.

Buona la prima, vecchio adagio, la difesa trova un buon Kim, peccato per il giallo nel finale, e qualche sbavatura. A centrocampo Anguissa mette polmoni e gioco e lì davanti le possibilità sono tante bisogna solo sfruttarle a pieno per quando le occasioni saranno ridotte. Ora serve completare la squadra. Il sogno è Navas per avere un portiere di livello europeo, Ndombele e Raspadori per arricchire la squadra e trovare soluzioni di gioco alternativo. Niente proclami, tante riflessioni e tre punti importanti!