Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Notizie
Lo Scudetto di Lobotka: l’unico vero insostituibile di SpallettiTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 6 giugno 2023, 23:40Notizie
di Pierpaolo Matrone
per Tuttonapoli.net

Lo Scudetto di Lobotka: l’unico vero insostituibile di Spalletti

Chi l'avrebbe mai detto che quel centrocampista arrivato nel 2020 dal Celta Vigo potesse dare tanto al Napoli.

Il premio di MVP della stagione è di Khvicha Kvaratskhelia, perché, si sa, nel calcio i numeri contano parecchio e quelli dei due attaccanti del Napoli sono da stropicciarsi gli occhi. Dovesse però scegliere Marek Hamsik, uno che di pallone se ne intende e non poco, saprebbe già a chi consegnarlo: Stanislav Lobotka. "E non certo perché è slovacco come me: il suo talento, la sua freddezza, le sue qualità hanno fatto fare il salto al gioco del Napoli", ha dichiarato l'ex capitano azzurro.

Da Gattuso a Spalletti
Chi l'avrebbe mai detto che quel centrocampista arrivato nel 2020 dal Celta Vigo potesse dare tanto al Napoli. Di certo nessuno ci avrebbe scommesso dopo la stagione da dimenticare con Rino Gattuso alla guida, quando il centrocampista slovacco sembrava un vero e proprio pacco per quanto era costato (20 milioni) e per il rendimento in campo. Stan, come si fa chiamare lui, aveva messo su anche qualche chiletto ed erano in tanti quelli che sentenziavano sul suo conto: "Non è da Napoli". Luciano Spalletti, invece, l'ha messo al centro del suo villaggio. L'ha reso fondamenta della macchina perfetta che ha dominato il campionato.

Il vero insostituibile del Napoli
Per minuti giocati il classe '94 è secondo solo a Di Lorenzo tra i calciatori di movimento, mentre in termini di presenze non lo batte nessuno, perché anche quando si avverte il bisogno di farlo rifiatare alla fine in campo ci va comunque, magari nel secondo tempo, perché esiste un Napoli con Lobotka e un Napoli (peggiore) senza le sue geometrie in mezzo al campo. Il vero insostituibile di Spalletti, dunque, è lui, Lobo, il miglior vertice basso d'Europa del momento.