Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / palermo / Notizie
Bari-Palermo, le pagelle dei rosaneroTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 20 agosto 2022, 00:30Notizie
di Marcello Scuderi
per Tuttopalermo.net

Bari-Palermo, le pagelle dei rosanero

Ecco le pagelle dei giocatori rosanero per Bari-Palermo offerte da TuttoPalermo.net: 

PIGLIACELLI: Incolpevole sul tap-in a porta vuota di Cheddira, per il resto alterna buone parate ad imprecisioni: miracoloso sul tiro ravvicinato di Maita e a farfalle in un'uscita spericolata che per poco non permette a Cheddira di trovare l'eurogol su pallonetto. Nel complesso prestazione positiva. Voto: 6,5.

BUTTARO: Terribilmente in difficoltà per tutta la gara, lotta come un leone nonostante un cartellino giallo rimediato ad inizio match che psicologicamente forse lo blocca un pò. Perde la marcatura sul gol del pari, ma riesce tutto sommato a portare a casa la sufficienza. Voto: 6.

NEDELCEARU: Si conferma pilastro difensivo. Anche per lui tuttavia non è una gara liscissima, qualche sbavatura che poteva costare caro ma che, per fortuna dei rosanero, non ha portato gravi conseguenze. Si conferma più che affidabile come leader difensivo. Voto: 6,5.

MARCONI: E' sembrato il meno in palla dei suoi, nel primo tempo una sua lettura sbagliata lascia Cheddira libero di andare alla conclusione pericolosa che fortunatamente ha graziato i rosa, nel finale sembra non reggere più la velocità avversaria ed è anche costretto ad un fallo da ultimo uomo che il VAR reputa da cartellino rosso. Voto: 5.

CRIVELLO: Gettato nella mischia, mette cuore e anima per portare a casa una buona prestazione. Spesso sembra annichilito dagli avversari, tuttavia non ha commesso sbavature degne di nota se non qualche appoggio sbagliato di troppo, purtroppo però si nota troppo la differenza di passo. Voto: 5,5.

BROH: Altra prestazione superlativa del centrocampista. Mai fuori posizione, grandissimo atletismo e tanta voglia di fare bene. Straripante nel primo tempo, diga difensiva nel secondo. Anche quando le forze sul finire di gara iniziano a venire meno non smette mai di mettercela tutta, nonostante qualche appoggio sbagliato in fase di contropiede. Voto: 7.

DAMIANI: Inizia molto bene nel primo tempo, recupera molti palloni e riesce ad essere fastidioso in fase di pressing. Non riesce tuttavia a terminare la gara con la stessa intensità. Si conferma comunque affidabile a centrocampo sia in fase di ripartenza che di copertura. Unica nota negativa la pesante ingenuità in occasione del pareggio avversario quando si lascia aggirare franando al suolo e aprendo una voragine in area di rigore Voto: 6..

ELIA: Sbaglia un gol a tu per tu con il portiere avversario che strozza in gola l'urlo di gioia a tutto il popolo rosanero, prova a rendersi fastidioso correndo a perdifiato sulla fascia senza però riuscire ad incidere, si fa notare più che altro per qualche ripiegamento difensivo nel secondo tempo. Ci si aspettava di più dopo la prestazione eccellente contro il Perugia. Voto: 5,5.
(LANCINI dal 88': s.v.)

FLORIANO: Primo tempo straordinario: prima attraversa il campo a grandi falcate e serve l'assist per il momentaneo 0-1 a Valente, poi lancia in porta Brunori che non riesce a concludere. Per lui era una partita molto sentita e ha ricevuto il più grande degli attestati di stima: sulla sostituzione i suoi ex tifosi gli dedicano un giusto applauso di tributo. Voto: 6,5.
(STOPPA dal 80': s.v.)

VALENTE: Non è il giocatore spacca-partita che era in Serie C, ma riesce comunque a fare il suo con grande grinta. Trova il goal dell'1-0 capitalizzando al massimo il regalo di Floriano con un tiro da biliardo morbido e preciso, sua prima marcatura in cadetteria. Non trascina i suoi, ma riesce comunque a rendersi imprevedibile, mezzo voto in più per aver portato in vantaggio i suoi. Voto: 7.
(PIEROZZI dal 60': Non ha occasione di dimostrare le sue qualità, entra nel momento in cui il Bari alza i giri del motore pressando in cerca del pari e resta imbrigliato in compiti difensivi che non ne esaltano le doti. Voto: 6).

BRUNORI: Gara complicatissima per il numero 9 rosanero che non ha la possibilità di toccare molti palloni, cosa che aumenta forse un eccesso di egoismo. Poco cinico, a volte carica a testa bassa la porta ignorando compagni lanciati a rete o comunque in posizione più pericolosa della sua, probabilmente per la voglia di capitalizzare le poche occasioni che ha, come tutti i grandi attaccanti. Ha il merito di attirare a sè i difensori avversari lasciando libertà di movimento ai compagni. Voto: 6.