Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / parma / News
Il dubbio di Pecchia: l'equilibrio garantito da Camara o le sfuriate offensive di Man?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
giovedì 29 settembre 2022, 15:44News
di Niccolò Pasta
per Parmalive.com

Il dubbio di Pecchia: l'equilibrio garantito da Camara o le sfuriate offensive di Man?

La sfida contro il Frosinone si avvicina e con essa i dubbi per mister Fabio Pecchia si fanno sempre più presenti. E tra i dubbi c'è certamente anche il reparto offensivo, che orfano di Valentin Mihaila ha comunque diversi protagonisti tra cui scegliere. Rispetto alla partita di Ascoli verrà recuperato anche Adrian Bernabé, che in un paio di gare è stato utilizzato come esterno d'attacco, in maniera atipica, ma contro il Frosinone, dando per scontato l'utilizzo di Gennaro Tutino, tornato al gol proprio contro l'Ascoli, saranno Drissa Camara e Dennis Man a giocarsi l'ultimo posto a disposizione. 

Camara o Man? Il Parma cambia volto
Camara e Man hanno caratteristica completamente diverse e per questo la decisione finale verrà presa valutando il tipo di partita che il Parma andrà a giocare. Con Camara in campo i crociati perdono qualcosa in termini di estro, ma trovano grande equilibrio e maggiore verticalità, come dimostrato dal gol di Inglese al Del Duca. Al contrario, con Man il Parma diventa più incisivo sulle fasce d'attacco, acquistando più imprevedibilità. Il rumeno, inoltre, viene dalle fatiche con la Nazionale, con cui però ha trovato il gol, proprio come accaduto ad Ascoli, dove il suo ingresso ha spaccato ulteriormente la partita. Tempo di ragionamenti, dunque, per mister Pecchia che però può sorridere: nonostante le assenze il Parma mantiene competitività, cosa che al tecnico crociato non può far altro che piacere.