Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / pordenone / In Copertina
Brusca frenata al Piola per i Ramarri; Pro Vercelli-Pordenone 2-0, la cronaca
domenica 4 dicembre 2022, 18:45In Copertina
di Redazione TuttoPordenone
per Tuttopordenone.com
fonte Il Gazzettino di Pordenone - Giuseppe Palomba

Brusca frenata al Piola per i Ramarri; Pro Vercelli-Pordenone 2-0, la cronaca

Brusca frenata sul sintetico di Vercelli per il Pordenone che perde 2-0 dopo sette risultati utili consecutivi in campionato. Sconfitta che fà male con i ramarri che devono lasciare il primato della classifica al LR Vicenza prossimo avversario nel prossimo turno di campionato.

LA CRONACA - Sugli spalti dello storico impianto "Piola" circa 50 gli afecionados del fan club PN Neroverde a sostegno dei ramarri. Campo in perfette condizioni di gioco. Indisponibili Andreoni, Benedetti, Negro e Maniaghi, turn over per Di Carlo che si affida al consueto 4-3-1-2 e ripropone Martinez tra i pali. Difesa con Buscagin sulla fascia destra, Pirrello e Bassoli centrali con Ajeti lasciato in panchina ed Ingrosso sulla corsia di sinistra. Giorico preferito a Burrai in cabina di regia supportato dalle mezzali Torrasi e Biondi che da invece respiro a Pinato. Zammarini trequartista con Candellone e Dubickas in attacco. Schieramento a specchio per la pro Vercelli dell'ex mister neroverde Paci al quale la dirigenza neroverde aveva affidato la direzione dei ramarri all’inizio della stagione 2021-22 in serie B. La sua esperienza durò poco. Venne infatti esonerato il 30 agosto del 2021 dopo le tre sconfitte consecutive fra campionato e Coppa Italia. A dirigere la sfida è stato designato il signor Collu di Cagliari coadiuvato dagli assistenti Feraboli di Brescia e galimberti di Seregno. Quarto Uomo Burlando di Genova. Prima del fischio d'inizio osservato un minuto di raccoglimento per le vittime di Ischia. Parte bene il Pordenone che al primo minuto di gioco si rende pericoloso con Candellone la cui conclusione viene neutralizzata da Rizzo. Al 20' dopo una netta supramazia territoriale del Pordenone, i padroni di casa si affacciano pericolosamente in attacco con un tiro dalla distanza di Della Morte che trova ben posizionato Martinez che blocca con sicurezza. Prende coraggio la Pro che alla mezz'ora trova il vantaggio. Allungo sulla fascia sinistra di Anastasio che crossa al centro dove trova ben posizionato in area Della Morta che non fallisce col sinistro la volee vincente. Al 35' il miracolo di Martinez sulla conclusione pericolosa di Mustacchio evita ai ramarri di subire la seconda rete. Sarebbe stato un eccessivo passivo per quello visto durante questa prima frazione di gioco nonostante i neroverdi siano calati di intensità negli ultimi 20 minuti di gioco.

LA RIPRESA - Di Carlo corre ai ripari. Entrano Piscopo e Pinato rispettivamente per Biondi e Ingrosso. Al 2' discesa di Pinato sulla sinistra il cui cross verso l’area piccola dove c'è appostato Dubickas, trova il grande intervento difensivo di Anastasio che riesce ad anticipare l’attaccante e a liberare in corner. Sale il pressing del Pordenone alla ricerca del pareggio. Ma dalle offensive neroverdi nascono solo diversi corner. Come nella prima frazione e nel miglior momento del Pordenone la Pro Vercelli al primo affondo trova la rete. Il sigillo è ancora di Della Morte abile nella finalizzazione di un contropiede condotto magistralmente dai padroni di casa e finalizzato con un mancino dalla distanza che si insacca alla sinistra di Martinez. Di Carlo lancia nella mischia anche Palombi per un Pordenone a trazione anteriore. E la reazione c'è. Ci prova al 18' Giorico ma il suo tiro a colpo sicuro che avrebbe riaperto il match viene salvato sulla linea da Cristini. Si sacrifica in fase difensiva la Pro Vercelli a salvaguardia del doppio vantaggio legittimato dalla traversa colpita da Comi al 38'. Al 43' miracolo di Rizzo su punizione battuta dallo specialista Burrai per l'ultima volata offensiva del match per i neroverdi.

Il Tabellino:

PRO VERCELLI-PORDENONE 2-0

GOL: pt 30' e st 13' Della Morte.

PRO VERCELLI (4-3-1-2): Rizzo 6,5; Clemente 6, Cristini 6,5, Perrotta 6, Anastasio 7; Saco 6, Emmanuello 6, Calvano 6 (st 10' Iezzi 6); Della Morte 7 (st 36' Guindo 6); Arrighini 6 (st 17' Comi 6), Mustacchio 6,5 (st 17' Vergara 6). All. Paci 7.

PORDENONE (4-3-1-2): Martinez 6,5; Bruscagin 5,5, Pirrello 5,5, Bassoli 5,5, Ingrosso 6 (st 1' Pinato 6); Biondi 5,5 (st 1' Piscopo 6), Giorico 6, Torrasi 6 (st 14' Burrai 6); Zammarini 6; Candellone 6 (st 14' Palombi 6), Dubickas 5,5 (st 25' Deli 6). All. Di Carlo 6.

ARBITRO: Collu di Cagliari. Assistenti Feraboli di Brescia e Galimberti di Seregno. Quarto ufficiale Burlando di Genova.

NOTE: ammoniti Dubickas, Saco, Rizzo e Deli. Angoli 2-10. Recupero: pt 2', st 4'.