Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / pordenone / In Copertina
Pordenone Calcio: i nomi di chi non è stato pagato
sabato 25 maggio 2024, 11:47In Copertina
di Redazione TuttoPordenone
per Tuttopordenone.com
fonte Il Gazzettino di Pordenone

Pordenone Calcio: i nomi di chi non è stato pagato

Pordenone Calcio e stato passivo: il Tribunale di Pordenone ha ammesso 14 milioni 227mila euro di credito privilegio, 3 milioni 300mila di credito chirografo e ha invece escluso dalla conta 3 milioni 300mila euro. Queste le somme decise prese dal giudice Roberta Bolzoni che si è avvalsa del curatore Gianluca Vidal.

Ecco nel dettaglio alcune delle voci: all’Agenzia delle entrate sono stati riconosciuti 3 milioni 980 mila euro di credito privilegio e 210 mila di chirografo; all’Inail in totale circa 181mila euro; escluso il commercialista Alberto Rigotto; all’ex attaccante Simone Magnaghi 61mila 833 euro privilegio, 3mila 300 chirografo; ad Andrei Florin Sandru e Loredana Maria Sandru (custodi del De Marchi) rispettivamente 9mila 534 euro e 7mila 314 euro, entrambi privilegio; alla cantina Rauscedo 6mila 485 privilegio, 1.427 chirografo; all’ex giocatore Claudio Garzelli 6mila chirografo; alla Banca di Cividale 229mila chirografo, esclusi 2 milioni 50mila; a Denis Fiorin, ex responsabile del settore giovanile, 42mila euro privilegio e 3mila chirografo; a Francesco Xausa, ex direttore amministrativo e poi direttore generale ora al Cosenza; a Marco Michelin, ex social media manager, 23mila; a Sara Posocco, ex impiegata amministrativa 18mila; a Gianluca Zamuner, ex fisioterapista, 7mila; a Stefano Lombardi, ex allenatore della Primavera 10mila; ad Andrea Cordenons, ex fisioterapista, 11mila; a Ennio Martin, ex psicologo della squadra ed ex assessore comunale 20mila; nulla a Robert Gucher, ex giocatore; 16mila 900 privilegio a Giancarlo Migliorini, ex direttore generale; al Comune di Lignano Sabbiadoro 5mila chirografo; a Lucia Buna, ex direttore generale, 45mila privilegio; al Comune di Pordenone mille euro privilegio e 97mila 550 chirografo (83mila euro sono stati esclusi); a Davide Urbanetto, ex calciatore 63mila privilegio (non ammessi 9mila 800); ad Arlind Ajeti, ex calciatore, 63mila 867 privilegio; ad Alessandro Bassoli, ex calciatore, 90mila privilegio, esclusi 81mila; ad Amedeo Benedetti, ex calciatore, 50mila euro; a Matteo Bruscagin 28mila euro; a Kevin Biondi, ex calciatore, 42mila, esclusi 72mila; a Leonardo Candellone 57mila 700 euro; a Salvatore Burrai ex calciatore 28mila privilegio, esclusi 48mila; a Domenico Di Carlo, ex alle- natore, 145mila privilegio, esclusi 90mila; ad Amato Ciciretti, ex calciatore, 262mila euro, esclusi 260mila e infine a Francesco Deli 91mila euro, esclusi 71mila.