Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / potenza / Primo Piano
Serie C, il presidente del Messina Sciotto alza "bandiera bianca"
martedì 24 maggio 2022, 20:33Primo Piano
di Redazione 1 TuttoPotenza
per Tuttopotenza.com
fonte tuttocalciopuglia.com

Serie C, il presidente del Messina Sciotto alza "bandiera bianca"

Il Messina è in vendita, ma finora nessun potenziale acquirente si sarebbe fatto avanti e ora il club rischia di non iscriversi al prossimo campionato di Lega Pro. Rischia grosso la società peloritana, già vittima di diversi fallimenti e ripartenze dalle categorie inferiori, dopo gli anni d'oro della Serie A con Pietro Franza presidente. Il patron Sciotto, con un comunicato stampa, ha annunciato il suo disimpegno e di aver messo in vendita il Messina. 

Ecco il comunicato ufficiale:

“Non è arrivata nessuna proposta concreta, solo parole di circostanza e nulla altro. Tengo a dire questo per fermare qualsiasi polemica che possa nascere. A gennaio ho detto che avrei salvato il Messina e che a fine anno sarei andato via perché ritengo concluso il mio ciclo. La società è in vendita, lo confermo perché io non ho intenzione di continuare. Ho incontrato diverse persone che hanno chiesto informazioni ma sono stati sinora interessamenti fatti di chiacchiere. Sto facendo di tutto per dare un futuro al Messina, un lavoro lungo, dispendioso sotto il profilo economico e personale, stressante. Se qualcuno vuole il Messina lo prenda adesso ma con una offerta vera, reale. La società, in questo momento, sta comunque lavorando per non perdere il patrimonio della Serie C, ma di programmi oggi sarebbe inopportuno parlare per rispetto della tifoseria e della città”