Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 29 novembreTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 30 novembre 2023, 01:00Serie A
di Daniel Uccellieri

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 29 novembre

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
LA JUVENTUS IRROMPE SU FERGUSON DEL BOLOGNA. PROVE DI RINNOVO PER BREMER, PER L'ATTACCO BIANCONERO IL PREFERITO È BERARDI, MA IL CLUB BIANCONERO ASPETTA IL MANCHESTER UNITED PER SANCHO. MILAN AI MINIMI TERMINI IN DIFESA, UN OCCHIO AGLI SVINCOLATI? POCHI NOMI, I MIGLIORI SONO OVER 30. CI SIAMO PER IL RINNOVO DI MKHITARYAN CON L'INTER. DOPO NAPOLI LA FIRMA. FIORENTINA, LAURIENTÉ PRIMO NOME PER L'ATTACCO. SOTTIL E BREKALO TRA I SACRIFICABILI

La Juventus irrompe su Lewis Ferguson. La dirigenza bianconera è al lavoro per consegnare ad Allegri un rinforzo a gennaio e le prime scelte sono Rodrigo de Paul e Fabian Ruiz, ma anche lo scozzese sicuramente non dispiacerebbe. Il quinto posto del Bologna rende difficile la cessione del classe '99, che piace pure a Fulham, Nottingham Forest e Milan, ma la Vecchia Signora ha fatto i passi più concreti verso il suo agente Bill McMurdo e i suoi partner italiani. Giuntoli resta in pressing, come riportato da Tuttosport, e studia le condizioni economiche per un'operazione che sarebbe meno onerosa rispetto a quelle per i centrocampisti di Atletico Madrid e PSG. A testimoniare però la voglia di trattenerlo del Bologna è Marco Di Vaio, direttore sportivo dei rossoblù, che in un'intervista a TMW ha dichiarato in modo netto: "Non si muove e su questo siamo tutti d’accordo".

Nella sua edizione odierna, la Gazzetta dello Sport fa il punto sulla trattativa per il rinnovo di contratto di Gleison Bremer con la Juventus. Nelle ultime ore sono andati in scena nuovi contatti fra i dirigenti bianconeri e l'entourage del brasiliano e l'intesa appare sempre più vicina col passare delle settimane. La fumata bianca non è ancora arrivata, con le parti che continuano a trattare, ma in casa Juventus è crescente l'ottimismo in merito al via libera da parte dell'ex Torino. Le parti in questo momento stanno ragionando su un nuovo contratto che passerebbe dalla scadenza al 2027 al 2028. Nelle idee di Giuntoli e Manna c'è speranza di chiuedere l'accordo entro Natale.

Non è un mistero che alla Juventus piaccia Jadon Sancho. L'esterno del Manchester United è in rotta con i Red Devils e a gennaio potrebbe partire, l'unico dubbio è legato alla fattibilità economica dell'operazione ed è su questo aspetto che i bianconeri stanno facendo delle valutazioni. Secondo quanto riportato da Tuttosport, la Vecchia Signora non perde di vista nemmeno Domenico Berardi. L'italiano resta il preferito per caratteristiche e per curriculum, ma il Sassuolo non è intenzionato a cederlo a gennaio e la richiesta, in ogni caso, è alta per un calciatore che ha comunque 30 anni. Per l'inglese invece si aspetta il via libera del Manchester United ad un prestito, con un aiuto anche per il pagamento dell'ingaggio. C'è da battere la concorrenza del Tottenham e del Borussia Dortmund, ma niente è impossibile.

È allarme rosso nella difesa del Milan, per quanto riguarda i centrali. Pioli anche ieri sera ha perso pezzi, Thiaw ha lasciato visibilmente dolorante l'incontro di Champions League poi perso contro il Borussia Dortmund e a disposizione del tecnico rossonero rimane adesso il solo Fikayo Tomori, con il centrocampista Krunic costretto a concludere l'incontro adattato in un nuovo ruolo, senza infamia e senza lode. Quella del bosniaco, però, sembra una soluzione temporanea ed emergenziali, sul lungo percorso servirà altro al Diavolo. Potrebbe magari arrivare in aiuto il mercato, nello specifico quello degli svincolati che è l'unico modo per aggiungere giocatori alla rosa finché non si aprirà la sessione invernale di gennaio? Diamo un occhio ai calciatori attualmente senza contratto e che potrebbero, volendo, fare al caso del Milan. In realtà il mercato degli svincolati non propone granché, in quanto a centrali di difesa. Ci sarebbe Mamadou Sakho tra i nomi più interessanti, ma l'ex PSG e Liverpool, licenziato dal Montpellier nelle settimane scorse a seguito di un alterco con il suo ormai ex allenatore Der Zakarian, non potrà essere messo sotto contratto prima di gennaio, avendo risolto dopo il tempo limite. Tra i nomi aggredibili, emergono prevalentemente quelli di over-30 dal recente passato in grandi squadre. Phil Jones, ex Manchester United, potrebbe fare al caso del Diavolo? O magari Shkrodan Mustafi, un passato alla Sampdoria nel nostro campionato e un trascorso illustre (ma non andato come sperato) nell'Arsenal? Di sicuro la sua traiettoria recente, tra Schalke e Levante, non suggerisce di individuarlo come profilo pronto all'uso per livelli altissimi. Stessi dubbi, ma più indirizzati sul versante fisico, su Jerome Boateng (nell'immagine dell'articolo), ex Lione che ha anche qualche anno in più rispetto ai due precedentemente citati.

Nei prossimi giorni, spiega oggi la Gazzetta dello Sport, Henrick Mkhitaryan firmerà il rinnovo di contratto con l'Inter. Tutto sembra oramai apparecchiato, con la società nerazzurra che nei giorni scorsi ha incontrato l'agente Rafaela Pimenta per porre le basi strutturali dell'accordo. L'armeno resta un titolare indiscusso di Simone Inzaghi e l'Inter ha tutta l'intenzione di allungare la sua permanenza nerazzurra. L'accordo non sarà un biennale come inizialmente previsto, bensì un rinnovo annuale con opzione per una ulteriore stagione a favore della società di Viale della Liberazione. La tavola come detto è apparecchiata, con l'incontro definitivo che è previsto nelle ore successive alla trasferta di campionato contro il Napoli.


Il Corriere dello Sport dedica oggi ampio spazio al futuro della Fiorentina, volgendo lo sguardo già al mercato di gennaio: per il momento, i due centravanti non sono in discussione. Né Nzola né Beltran (quasi quaranta milioni di spesa la scorsa estate) sono destinati a fare le valige nel corso della sessione invernale e, di conseguenza, non è previsto l’innesto di un altro numero nove che tolga spazio a due elementi già adesso in evidente difficoltà. L'intenzione della società sarebbe invece andare a cambiare qualcosa sugli esterni, dove peraltro i viola sono ben forniti. Il nome preferito per aumentare la pericolosità dell'attacco è quello di Armand Laurienté. Al momento tra Sassuolo e Fiorentina - che da sempre vantano ottimi rapporti - non è partita alcuna trattativa ufficiale ma è chiaro che contatti e sondaggi stanno andando avanti da tempo. L'eventuale arrivo del francese tuttavia chiamerebbe al sacrificio almeno uno tra Sottil e Brekalo. Il classe ’99 è da mesi un pallino della dirigenza del Sassuolo e potrebbe persino rientrare in uno scambio (con conguaglio a favore dei neroverdi, vista l’alta valutazione - almeno 25 milioni - che viene fatta del francese) mentre il croato, preso a zero euro un anno fa, sarebbe l’elemento più facile da immettere di nuovo sul mercato.

NANTES, ECCO IL NUOVO ALLENATORE. LA PANCHINA È AFFIDATA A GOURVENNEC. DALL'INGHILTERRA: LO UNITED PREPARA LA RIVOLUZIONE A GENNAIO. ANCHE AMRABAT RISCHIA IL TAGLIO. BAYER, TUTTE LE BIG VOGLIONO FLORIAN WIRTZ. IL CLUB TEDESCO SPERA DI TRATTENERLO FINO AL 2025

Cambio di allenatore per una squadra storica della Ligue 1, il Nantes. È di stamani l'annuncio del club francese relativo all'esonero di Aristouy, ecco che arriva anche il nome del suo sostituto. Il Nantes affida la sua panchina al 51enne Jocelyn Gourvennec, che ha firmato fino al termine della stagione con opzione per proseguire anche nel 2024/25. Si tratta per lui di un ritorno, aveva giocato nei gialloverdi di Francia per tre anni dal 1995 al 1998, ora ne sarà la nuova guida tecnica.

Il club Manchester United ha già perso 9 partite su 19 giocate in stagione e la dirigenza starebbe valutando drastici cambiamenti. Sir Jim Ratcliffe, che acquisterà parte delle azioni del club, ha intenzione di "tagliare alcune teste", nello specifico tre membri dello staff tecnico e 3 giocatori: Jadon Sancho, Antony e Anthony Martial. Come riporta The Guardian, Erik ten Hag è d'accordo sul primo nome, mentre sugli altri due non si sarebbe ancora espresso. Il tecnico olandese vorrebbe in ogni caso ingaggiare quattro nuovi giocatori nella prossima finestra di mercato: un attaccante, un difensore centrale e due centrocampisti, di cui uno difensivo. I nomi sono quelli noti, da Timo Werner (Lipsia) a Jean-Clair Todibo (Nizza), fino a Youssouf Fofana (Monaco) e Antonio Silva (Benfica). Acquisti che potrebbero mettere a rischio la posizione di alcuni elementi della rosa (oltre a quelli già citati), come ad esempio Sofyan Amrabat e, a sorpresa, Mason Mount. I due non hanno reso - per motivi diversi - secondo le aspettative, soprattutto il centrocampista inglese, che è stato acquistato per quasi 65 milioni di euro e ha subito diversi infortuni.

Il talento di Florian Wirtz continua a impressionare e il classe 2003 non dovrebbe restare a lungo a Leverkusen. Il trequartista tedesco, tornato a pieno regime in questa stagione dopo il grave infortunio che aveva condizionato quella precedente, è nel mirino di tutti i grandi club d'Europa ma il Bayer non sembra rassegnato a perderlo subito. Come riporta Sky Sport DE, le Aspririne sperano di trattenere il loro gioiello anche nella prossima stagione. Real Madrid, Manchester City, Liverpool, Manchester United e ovviamente Bayern Monaco lo seguono da tempo ma il giocatore non ha ancora nessun accordo ed è concentrato al 100% sul suo rendimento, in una stagione che potrebbe diventare indimenticabile per lui e la squadra di Xabi Alonso.