Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / salernitana / News
Salernitana, arriva un altro parere favorevole al trustTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 17 giugno 2021 19:00News
di Luca Esposito
per Tuttosalernitana.com

Salernitana, arriva un altro parere favorevole al trust

Con il passare delle ore diversi professionisti di un certo livello stanno provando a spiegare alla tifoseria che la strada del trust non è una scappatoia, ma un modo per tutelare sia la Salernitana, in termini di iscrizione al campionato, sia due imprenditori che hanno investito ingenti risorse in questo decennio. Il quotidiano Il Mattino ha intervistato Fabrizio Vettosi, manager napoletano e analista finanziario con grandi conoscenze frutto della pregressa esperienza nel mondo del calcio. Ecco quanto ha dichiarato: "Il trust assicura le maggiori certezze e un grande equilibrio. Preserva la terzietà, è garantista rispetto alla proprietà ed evita situazioni che definirei molto rischiose. La FIGC sappia che la società sarebbe autorizzata a mettere in campo eventuali iniziative in virtù di una lesione enorme derivante dall'obbligo di vendere in tempi stretti, dunque in uno stato di pressione, un bene privato. Chiariamo qual è la strada da percorrere. La gestione viene assicurata da un trustee. Si può fissare un lasso temporale congruo per addivenire ad una cessione. E un periodo di due anni mi sembra quello più ragionevole, anche per capire se la Salernitana giocherà nella stessa categoria nelle stagioni successive. Non si potrebbe pensare ad un limite più corto, perchè rispetto ad oggi cambierebbe oggettivamente poco. Il proprietario avrebbe l'interesse a mantenere alte le performance sportive. Il trustee formerebbe un consiglio di amministrazione assegnando l'incarico ad un amministratore delegato. La Federcalcio darebbe un parere vincolante su queste figure esterne deputate alla gestione della Salernitana. Se vi fossero difficoltà di gestione il disponent owner, ovvero Lotito, potrebbe conferire risorse a patto che sia disponibile. Se non lo è si va verso la strada della liquidazione del club". E mentre alcuni giornalisti di livello nazionale assicurano che Gravina sia pronto a bocciare il piano presentato dalla Salernitana, a Roma gli avvocati continuano a lavorare giorno e notte per una soluzione che persegua la strada della trasparenza. Assolutamente ottimisti circa l'iscrizione, ma pronti eventualmente a fare battaglia. Perchè l'articolo 16 bis delle Noif si presta a tante interpretazioni e certamente non può sopravanzare le leggi dello Stato che tutelano, tra le altre cose, le proprietà private.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000