Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / salernitana / News
Premio salvezza: più soldi a chi ha lo stipendio più basso. Dettagli e cifreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com
sabato 21 maggio 2022, 21:30News
di TS Redazione
per Tuttosalernitana.com
fonte il Mattino

Premio salvezza: più soldi a chi ha lo stipendio più basso. Dettagli e cifre

È un portiere e sarà il «paperone» ma non c'entrano le topiche: Antonio Russo sarà il più ricco della Salernitana, se la squadra porterà a termine la propria impresa leggendaria. Il premio salvezza, frazionato per singolo giocatore, gli frutterebbe 196mila euro, più di tutti. Le ripartizioni sono state effettuate dai calciatori privilegiando i criteri di solidarietà: il premio sarà più robusto per chi ha lo stipendio più basso. Alla società è stato presentato il piano di distribuzione convenuto dalla rosa e Iervolino ha detto «amen». In questo momento a Cremona c'è un uomo felice per la promozione in A dei grigiorossi ma anche un uomo che spera. È la stessa persona: se la Salernitana si salverà, Gondo che era a gennaio con i granata guadagnerà 90mila euro. 97mila, invece, ne percepirà Bogdan. Aya chiude il cerchio con 14mila euro. I primi due - curiosità - più di Ederson, Mikael e Bohinen, 79mila euro a testa. Nella lista della salute di eduardiana memoria non ci sono Simy e Kristoffersen. È probabile che Nwankwo abbia già battuto cassa quando gli è stato consentito di completare numero partite e minutaggio che gli avevano già fruttato 250mila euro. Di Kristoffersen, invece, ricorderemo che ha partecipato allo 0-4 casalingo contro la Roma. Bonazzoli ha promesso brioche con il gelato per tutti, in caso di salvezza. Non sarà facile sfamare i salernitani e quindi spera che al termine della «brioche sospesa» possa restargli qualche spicciolo del premio salvezza, 185mila euro.

LE QUOTE

A salire, 189mila euro per Vergani, Fiorillo, Veseli, Strandberg, Obi, Jaroszynski, Kastanos, Ruggeri, Ranieri, Veseli, Djuric; mille euro in più per Di Tacchio, il capitano della prima ora, Capezzi che si è infortunato troppo presto tra mille rimpianti, Schiavone che segnò il gol decisivo a Venezia, Belec che difenderà i pali contro l'Udinese, Mamadou Coulibaly che è ex Udinese, Zortea, Gyomber che è diventato papà. Delli Carri dovrà «accontentarsi» di 191mila euro e Gagliolo di 187mila. Ribéry, che a gennaio voleva andare via salvo poi annusare aria di riscossa giusto in tempo per godersi l'ultimo tuffo, è pronto ad intascare 130mila euro di premio salvezza, come Lassana Coulibaly (duemila in più per Kechrida). Sepe, Radovanovic, Perotti, Mousset, Verdi, Fazio, Mazzocchi, Dragusin guadagneranno in ordine sparso una cifra compresa tra 111mila e 114mila euro. Nello staff tecnico ci sono Pestrin, Lamberti, Laurino, Pescosolido, Cella, Antonini. Premi anche per loro, da 15mila a 6mila euro. Totale per Iervolino: 5.775.000 euro lordi. Al netto per i giocatori, che sono dipendenti, una cifra ovviamente inferiore: è necessario considerare fino al 45% di trattenute in busta paga, dunque al netto poco più di 3 milioni. È rimasto molto legato alla Salernitana ed ai suoi giocatori anche Castori, pure Colantuono. Castori nel contratto non aveva il rinnovo automatico in caso di salvezza. Ce l'aveva, invece, Colantuono. Se scatterà il raddoppio, è verosimile immaginare una risoluzione contrattuale che avrà lo stesso valore di un ricco premio salvezza.