Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / News
Salernitana-Udinese, la moviola: dubbi su una spinta ai danni di Piatek in area, mancano alcuni cartelliniTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
domenica 28 maggio 2023, 10:30News
di Lorenzo Portanova
per Tuttosalernitana.com

Salernitana-Udinese, la moviola: dubbi su una spinta ai danni di Piatek in area, mancano alcuni cartellini

Non sufficiente la direzione dell'arbitro Niccolò Baroni di Firenze, nel match tra Salernitana e Udinese vinto 3-2 dai granata in rimonta, secondo 'Il Corriere dello Sport', che gli assegna un 5,5 con questo commento: "Se al 17’ pt l’intervento in area di Perez su Coulibaly, giudicato correttamente da Baroni, ben posizionato, è stato pulito sul pallone, è invece molto sospetta, al 16’ st, la spinta a due mani che Perez, col pallone lontano, ha rifilato a Piatek, che aveva un piede sulla linea dell’area di rigore avversaria. L’arbitro non stava guardando nella loro direzione, stava seguendo il pallone, sulla fascia, e infatti ha fatto cenno all’attaccante di rialzarsi, ma l’impressione, anche se il Var non lo ha richiamato all’OFR, è che l’intervento fosse falloso: sarebbe stato calcio di rigore per la Salernitana. Ed è stato proprio il duello, soprattutto nel secondo tempo, tra Perez e Piatek a creare qualche problema di gestione al direttore di gara, che ha scelto di accontentarsi di qualche richiamo senza ammonire nessuno dei due. È corretta l’espulsione, per doppia ammonizione, di Zeegelaar.

Al 4’ del primo tempo è stato punito con il primo cartellino giallo il suo intervento in netto ritardo su Kastanos, mentre al 42’ della ripresa è stata sanzionata la trattenuta per fermare la ripartenza di Iervolino. Insindacabile, dunque, il cartellino rosso". La Gazzetta dello Sport gli assegna invece un 6 anche se con qualche perplessità sulla gestione dei cartellini: "Forse la partita sembrava più semplice e qualche cartellino giallo in più nel primo tempo poteva migliorarne la gestione. Tutto però sotto controllo".