Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / salernitana / Serie A
TMW - Franceschini: "Bremer non si discute, non so però all'Inter come potrebbe ambientarsi"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
martedì 21 giugno 2022, 18:30Serie A
di Dimitri Conti
fonte dall'inviato Lorenzo Marucci
tmw

Franceschini: "Bremer non si discute, non so però all'Inter come potrebbe ambientarsi"

L'ex difensore Ivan Franceschini, presente all'evento per i 50 anni di Malusci, ha parlato a TuttoMercatoWeb.com di vari temi, iniziando dal Torino: "Lo scorso anno è stato fatto l'acquisto migliore, quello di Juric, tecnico che fa bene in ogni squadra. Ha valorizzato giocatori sui quali la gestione precedente non era riuscita".

Quanto perde il Torino senza Bremer? Può essere da Inter?
"Ha dimostrato di saper giocare nell'uno-contro-uno a tutto campo. È un difensore moderno, ottimo. Il giocatore non si discute, non so però in una grande piazza come l'Inter come possa ambientarsi".

Che ne pensa di Mandragora?
"È un giocatore che Juric ha saputo valorizzare. È un ottimo giocatore che quest'anno ha fatto meglio degli anni passati, poi bisogna sempre vedere l'ambientamento nelle altre piazze. Ma il valore è indiscutibile".

Di Belotti cosa ne pensa?
"Secondo me è un ottimo attaccante. Spero per lui che finisca la carriera nel Torino. Non perché non vale una piazza migliore, ma perché lo vedo come un giocatore bandiera, di quelli che nel calcio non esistono più, legato a certi valori come la maglia che indossa. Spero che rimanga".

Sorpreso dalla salvezza della Salernitana?
"Fino a un certo punto, forse lo è stata per altre squadre. A gennaio però è stato fatto un mercato importante, portando giocatori di livello internazionale. Si sono ripresi alla grande, Nicola e il suo staff hanno fatto un ottimo lavoro".

Djuric può essere da Fiorentina?
"È migliorato tanto. Ho giocato con lui nel Cesena e lui era un diciottenne. È una punta vecchio stampo, forte di testa e in area di rigore. Quest'anno è partito a fari spenti, nessuno pensava potesse essere il titolare, poi alla fine ha trovato spazio. Secondo me per le caratteristiche che ha è uno che poche squadre hanno. Di testa le prende tutte, poi la Fiorentina gioca in un modo diverso però in certe partite può essere utile".