Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / sampdoria / Il Pagellone
Pagellone Sampdoria: Stankovic reattivo, Vieira segnali di crescita, soliti errori in difesaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 24 settembre 2023, 18:27Il Pagellone
di Lidia Vivaldi
per Sampdorianews.net

Pagellone Sampdoria: Stankovic reattivo, Vieira segnali di crescita, soliti errori in difesa

Le pagelle di Sampdorianews.net per la gara tra Parma e Sampdoria, valida per la sesta giornata del campionato di Serie B

Stankovic 7 - Prodigioso sulla zampata di Benedyczak a metà primo tempo, attento su Sohm che aveva intercettato un retropassaggio sbilenco di Yepes poco prima dell'intervallo. Anche nella ripresa fa il suo su Bernabé e Partipilo. Non può nulla sul gol del pari.

Stojanovic 5,5 - La prima sbavatura in una prestazione tutto sommato positiva arriva al 56' con l'incomprensione con Stankovic che rischia di costare cara. Potrebbe fare meglio anche in occasione del pareggio di Circati che viene lasciato troppo libero.

Ghilardi 6,5 - Gioca con la calma e la consapevolezza di un veterano, è l'elemento più affidabile della retroguardia doriana.

Murru 5,5 - La sensazione è che da centrale giochi con più lucidità ed autorevolezza, ma ha più che qualche responsabilità nel pareggio del Parma, perdendosi la marcatura sul calcio piazzato.

Barreca 6 - Se la cava bene nel gioco aereo e tallona da vicino Man ogni qualvolta si avvicina all'area. Con Partipilo fatica un po' di più. Dall'85' Gonzalez s.v. - Esordio in blucerchiato per il Campione del Mondo Under 20 uruguaiano, ma ha solo pochi minuti per "assaggiare" il campo.

Kasami 5,5 - Buon primo tempo da parte dello svizzero, che riesce a dare il giusto ritmo a centrocampo. Nel secondo tempo, però, finisce la benzina e commette diversi errori. Dall'85' Verre s.v. - Ha solo una manciata di minuti ma non lascia il segno.

Yepes 5,5 - Un'amnesia a fine primo tempo rischia di costare cara, nel complesso non è brillante come in altre partite ma prova comunque qualche conclusione da lontano per cercare di sorprendere la retroguardia avversaria. 

Vieira 6 - Leggermente meglio delle ultime apparizioni, ma deve ancora affinare i movimenti ed i meccanismi in fase di costruzione. Utile il suo agonismo nel finale quando si tratta di difendere il risultato, la mira sotto porta invece è rivedibile.

Depaoli 6 - Appare ancora condizionato dall'infortunio alla spalla subìto alcune settimane fa. Presidia con ordine il settore destro dell'attacco ma non è mai realmente pericoloso dalle parti di Chichizola. Alza bandiera bianca a inizio ripresa per un problema al polpaccio. Dal 55' Girelli 5 - Ha quasi un tempo intero a disposizione ma non trova la quadra per riuscire ad incidere.

Borini 6 - Pirlo lo sceglie come perno centrale dell'attacco blucerchiato e l'intesa con Pedrola si rivela nuovamente vincente. Nella ripresa abbassa i giri e finisce la sua partita un po' in apnea. Dal 77' Esposito 6 - Può finalmente mettere nelle gambe un po di minutaggio dopo la fugace apparizione di Cremona: entra subito con il piglio giusto, ma si trova spesso imbrigliato dalla difesa del Parma.

Pedrola 7 - Lavora e si sacrifica a tutto campo, sia per portare avanti i contropiedi, sia per ripiegare in copertura quando il Parma va a spingere sulla fascia. E' sempre l'elemento chiave nella manovra blucerchiata. Altra categoria.

All.: Pirlo 6,5 - Non era compito facile affrontare la corazzata Parma, reduce da 4 vittorie e un pareggio nelle prime 5 giornate, ma la Samp si presenta ben organizzata e con più gamba rispetto alla gara con il Cittadella. Positiva la scelta di Vieira al posto di uno spento Ricci, e di Borini come partner centrale di Pedrola, al posto di un La Gumina finora troppo evanescente. C'è ancora tanto lavoro da fare, soprattutto per correggere le amnesie difensive che capitano quasi regolarmente, ma la strada imboccata sembra essere quella giusta.