Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / sampdoria / Serie A
Nella notte di Camarda la decide Theo: il Milan piega la Fiorentina di misura e torna al successoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 25 novembre 2023, 22:44Serie A
di Gaetano Mocciaro

Nella notte di Camarda la decide Theo: il Milan piega la Fiorentina di misura e torna al successo

Nella notte che consegna Francesco Camarda alla storia, il Milan si prende tre punti brutti, sporchi e cattivi e pone fine a un digiuno in campionato che durava da 49 giorni. La decide un rigore di Théo Hernandez nei minuti di recupero del primo tempo, legittimando una prima frazione di gara a chiare tinte rossonere, specie nelle battute finali. La ripresa è pura sofferenza con la Fiorentina che staziona prevalentemente nell'area avversaria, impegnando magari non troppo Maignan ma sicuramente creando problemi alla retroguardia avversaria.

LA DECIDE THEO. CAMARDA ENTRA NELLA STORIA - Milan incerottato, con una formazione quasi obbligata ma che si fa apprezzare in alcuni frangenti: Pulisic e Pobega hanno le migliori occasioni del primo tempo, Théo ha un paio di illuminazioni ma a sorpresa è Jovic a trovare la grande giocata, servendo in area proprio il terzino francese, steso da Parisi per un rigore netto e trasformato con una perfetta esecuzione. Maignan provvidenziale su Beltran a inizio ripresa, Fiorentina che spinge tanto sulle fasce e costringe il Milan ad abbassarsi ma il problema della viola resta lo stesso da inizio stagione: chi la butta dentro? Italiano si gioca a gara in corso la carta Nzola non riuscendo però a raddrizzare le sorti dell'incontro.

Anche perché Maignan, ancora lui, ci mette letteralmente la faccia su una conclusione ravvicinata a pochi secondi dalla fine. Rendendo perfetta la notte in cui è stato riaggiornato il libro dei record della Serie A: al minuto 83 infatti è entrato in campo il tanto atteso Francesco Camarda, che a 15 anni, 8 mesi e 15 giorni batte ogni record di precocità per il nostro campionato. E lo fa nella Scala del calcio, con la maglia che è stata di altri campioni precoci come Gianni Rivera, Paolo Maldini e in ultimo Gianluigi Donnarumma, che esordì proprio a San Siro a soli 16 anni. Che sia per il numero 73 la prima di una lunghissima serie.