Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta

Napoli, caos ASL: Spalletti ha 10 giocatori di movimento e la metà senza i 90'

Napoli, caos ASL: Spalletti ha 10 giocatori di movimento e la metà senza i 90'TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 6 gennaio 2022, 07:30Serie A
di Antonio Gaito

Una vigilia folle ha accompagnato il Napoli a Torino. In mattinata le positività di Meret e di un altro componente dello staff hanno dato continuità agli ultimi tre giorni di positività, ma il focolaio - riconosciuto nel comunicato dalla stessa ASL Napoli 1 - non ha portato al divieto di partenza, nonostante una situazione molto più problematica di quella della scorsa stagione. L'aggiunta però ha riguardato i contatti stretti dei positivi, ovvero i compagni di squadra negativi, rimandando al "punto 1 della Circolare del Ministero della Salute n°60136 del 30.12.2021", che semplificando significa obbligo di FFP2 e la necessità della terza dose o della seconda non oltre i 120 giorni. Requisiti che mancano a tre elementi: la comunicazione dell'ASL Napoli 2 però è arrivata col Napoli già arrivato a Torino

Altri 3 fermati dall'ASL
Si tratta di Zielinski, Lobotka e Rrhamani. I tre sono stati individuati dall'Asl Napoli 2 Nord come persone che hanno avuto contatti stretti con positivi e che, pur vaccinati, non si sono sottoposti alla dose booster e la cui vaccinazione con seconda dose è avvenuta da più di 120 giorni. In giornata si capirà più nel dettaglio anche il lato burocratico perché la normativa vieta "contatti civili", non di lavoro, ed il Napoli chiederà delucidazioni. Poi sono attesi anche i risultati di un ulteriore giro di tamponi e la palla passerà all'ASL di Torino, che ieri ha fermato i granata andando in un'altra direzione rispetto alle autorità napoletane.

Molti lontanissimi da poter giocare 90'
Situazione già d'emergenza che senza i 3 azzurri fermati in serata dall'ASL diventa praticamente proibitiva per Spalletti (positivo e che segue da casa) perché il Napoli avrebbe solo 10 giocatori di movimento, ma tra questi molti senza i 90'. Out anche Fabian ieri, s'è riaggregato Elmas dopo il Covid e nessun allenamento ed è dura immaginarlo titolare (alternativa il giovane Vergara). Non ci sarebbero cambi neanche per Petagna al rientro o Ghoulam fermo da anni. Anche Insigne in altre situazioni non verrebbe rischiato ed in difesa senza Rrahmani c'è il giovane 2002 Costanzo oppure l'accentramento di Di Lorenzo col giovane Zanoli (4 minuti in stagione) a destra.